Batteria giù, con questo trucco assurdo parti sempre: meglio del booster

Ci sono alcuni trucchi da tenere in considerazione quando la batteria della propria auto è a terra e in questo modo risolverete ogni problema.

Quando si va in auto bisogna sempre fare grande attenzione a fare in modo che la batteria del veicolo non si spenga del tutto. A quel punto sarebbe davvero molto complicato poterla far ripartire, con diversi metodi molto lunghi e complicati che spesso comportano solo una gran perdita di tempo.

I metodi classici per poter evitare che tutto ciò accada sono ormai ben noti, infatti tutti quanti ormai sanno benissimo che non si devono tenere i fari accesi quando si è fermi. Un altro modo per poter far sì che la batteria rimanga per quanto più tempo possibile funzionante è quello di utilizzare il meno possibile i vari strumenti dell’automobile.

Ecco allora come mai un uso razionale e accorto della vettura, in particolar modo per quanto riguarda il condizionatore, permette di far sì che la batteria non si rovini. Ogni tanto però capita che questa si spenga e sono davvero dei momenti molto brutti per tutti coloro che li hanno vissuti almeno una volta.

In media la batteria di un’automobile ha una vita di circa 4 anni, anche se un utilizzo scellerato del mezzo rischia di far crollare la durata. Per esempio si dovrebbe utilizzare l’automobile quanto più possibile e non lasciarla per lunghi periodi ferma in garage.

Anche il freddo è un nemico della batteria, infatti molte volte si devono girare più volte la chiave per azionare l’auto. Quando si decide di fare un viaggio nei posti più inesplorati e quando in questi casi si spegne la batteria ci sono alcuni metodi semplici e rapidi per poterne uscire.

Come far ripartire la batteria: alcuni metodi

Per prima cosa il metodo più veloce e pratico è indubbiamente quello legato all’utilizzo dei cavi. Se da un certo punto di vista collegare l’auto alla batteria di un altro guidatore sia il metodo più sicuro, dall’altro lato è necessaria la presenza di una seconda macchina.

Batteria auto, trucco per salvarla
Batteria auto – AllaGuida.it

Sono pochi invece coloro che sanno come si possa avviare il proprio veicolo con l’utilizzo del booster. Si tratta di una batteria di avviamento portatile che presenta anche dei cavi che si possono collegare all’auto. A quel punto l’energia passerà dalla batteria portatile a quella presente nell’auto e darà modo di ricaricare la vettura.

Anche in questo caso si deve però a un certo spingere l’auto, in modo tale da azionare l’energia, ma quando si è da soli il rischio di non avere nessuno è elevato. Ecco allora come mai si può sfruttare il metodo della freccia.

Si tratta di un incredibile sistema che è molto apprezzato, anche perché avviene solo grazie all’utilizzo della freccia e o degli abbaglianti per circa 30 secondi. Lasciando accese queste luci, a quel punto darà modo di accumulare energia e dunque l’auto potrà ripartire. Questo è un metodo che funziona nella stragrande maggioranza dei casi, o almeno quando l’auto ha la batteria quasi del tutto scarica, ma nel momento in cui fosse del tutto a terra serve davvero a poco.

Impostazioni privacy