Benzina e diesel, dopo il lockdown i prezzi tornano a salire

Dopo il lockdown, nel quale i prezzi al distributore erano scesi in maniera significativa, adesso sono in rialzo: ecco il costo medio praticato sia in modalità servito che self-service

Un impianto che rimarrà fermo per lo sciopero dei benzinai di maggio

Foto Shutterstock | di Aleksandar Malivuk

I prezzi di benzina e diesel, dopo il periodo di lockdown nel quale erano scesi in maniera significativa, sono tornati a salire. A rilevarlo è Quotidiano Energia, che in base all’elaborazione dei prezzi comunicati dai gestori sottolinea come – per effetto delle scelte commerciale delle compagnie petrolifere – il pieno costa di più soprattutto in modalità self-service.

Dal gennaio scorso, prima ancora della chiusura forzata decisa dal Governo per contrastare l’epidemia di Covid-19, gli automobilisti avevano assistito a una decrescita dei prezzi di benzina e diesel toccando il suo punto massimo proprio nel lockdown. Il motivo è da ricercare principalmente nel crollo del prezzo del petrolio e nella crisi di domanda da parte degli automobilisti.

Prezzi di benzina e diesel in aumento, ecco i prezzi medi ai distributori

Ora, però, il costo del carburante è tornato a salire tanto che il prezzo medio praticato per la benzina verde è di 1,547 euro/litro, con gli impianti delle compagnie tradizionali che propongono prezzi medi compresi tra 1,551 e 1,613 euro/litro, mentre le “pompe bianche” si attestano a 1,432. Discorso simile anche per il diesel; il prezzo medio praticato, infatti, è di 1,433 euro/litro, con i benzinai che praticano prezzi medi compresi tra 1,397 e 1,498 euro/litro e le cosiddette “pompe bianche” che toccano quota 1,314. Il GPL, infine, va da 0,574 a 0,600 delle compagnie tradizionali a 0,571 delle “no logo”.

Leggi anche: le auto che consumano meno, la classifica

Leggermente meno caro, ma pur sempre in rialzo, il prezzo di benzina e gasolio nella modalità self service. Il costo medio nazionale praticato per la benzina nella modalità fai da te è 1,400 euro al litro, con la maggior parte delle compagnie tradizionali che oscilla tra 1,395 e 1,421 euro/litro, con le “pompe bianche” a 1,376. Il diesel, invece, arriva a un prezzo medio pari a 1,284 euro/litro, con le compagnie posizionate tra 1,278 e 1,305 euro/litro e le no logo che arrivano a 1,257 euro/litro.

Potrebbe interessarti anche: distributori metano in autostrada, la mappa

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti