BMW, la novità che cambia la storia dell’automobile

La BMW è pronta a rivoluzionare per sempre il mercato e la storia delle automobili. La novità è un qualcosa di mai visto, ecco svelato il grande segreto della casa bavarese.

Da quando quel celebre marchio ha visto la luce nel 1917, nulla è mai stato come prima. Che sia per il bianco ed il blu che richiama i colori di Monaco di Baviera o per le inconfondibili griglie all’anteriore, il brand BMW non ha bisogno di troppe presentazioni. Siate voi appassionati di automobili o di moto, la Bayerische Motoren Werke ha una storia ed un palmares che parla da sé. E che da solo basta a creare un seguito ed un’incidenza pesantissima sul mercato mondiale.

BMW innovazione
Da BMW un’innovazione mai vista nella storia dell’automobile – allaguida.it

Aggiungeteci, poi, che BMW è da sempre azienda leader nell’innovazione, quando si parla di motori e di esperienza di guida. Ed anche oggi, oltre cento anni dopo la fondazione, la casa di Monaco di Baviera stupisce e lascia senza parole anche gli appassionati più navigati.

Come? Semplice, cambiando per sempre la storia dell’automobile ed il suo mercato. O almeno provandoci. Dopotutto, abbiamo visto i telefoni diventare parti integranti delle vetture, così come schermi di ultima generazione, sistemi di navigazione e chi più ne ha e più ne metta. Eppure, mai avevamo visto un auto capace di cambiare colore da sola, ma BMW ci è riuscita.

BMW rivoluziona tutto: ecco l’auto che cambia colore da sola

Facciamo un piccolo passo indietro e torniamo all’inizio dello scorso anno. Siamo agli albori di gennaio 2022, quando BMW ha stupito tutti al CES di Las Vegas e ha svelato al mondo il prototipo della iX Flow with E-Ink. Un nome che non ha bisogno di troppe spiegazioni e che continua ad incuriosire appassionati e compratori del futuro, da quando la casa di Monaco di Baviera ha svelato al mondo intero il proprio concept.

Senza troppi giri di parole, l’ambiziosa e futuristica creatura di BMW è capace di cambiare il colore della propria carrozzeria a totale piacimento, grazie ad un sistema tecnologico tanto semplice quanto di ultimissima generazione. Una gran bella trovata per chi, quando seduto in concessionario, proprio non riesce a decidersi su quale colore scegliere per il proprio acquisto. E che grazie ad un concept del genere troverebbe a dir poco conforto, visto che la tecnologia introdotta da BMW è capace di replicare oltre 32 colori per la carrozzeria della iX Flow. Il tutto seguendo semplicemente il comando ed i gusti di chi siede al posto di guida.

Una BMW che cambia colore da sola: sì, ma come è possibile? Ecco svelata la ‘magia’

La tecnologia studiata e messa in mostra da BMW lo scorso anno è ancora in via di sviluppo, ma si basa su un concetto di ispirazione molto semplice. Quale? Quello degli e-book. La carrozzeria dell’auto è ricoperta da una speciale pellicola, molto simile a quella presente sugli schermi dei libri digitali. Dunque, i milioni di micro capsule, incorporati sulla superficie, si riempiono con pigmenti bianchi e/o neri, a seconda dell’impulso elettrico che arriverà al computer centrale. Di qui, una tensione elettrica da 12-18 volt completerà la magia e renderà visibili i vari colori.

BMW, ecco il prototipo che cambia colore da solo
La nuova tecnologia BMW impressiona, ma ci vorrà tempo prima di vederla di serie (ANSA) allaguida.it

Si tratta, però, di una tecnologia ancora in fase di perfezionamento, ripetiamo. La pellicola che anima la creatura camaleontica di BMW è sì flessibile, leggera ed efficiente, ma anche molto, molto costosa. Quindi è ancora presto per correre in concessionaria e richiederne immediatamente una con tale tecnologia. Anzi, i vertici della casa di Monaco di Baviera avvertono: sarà un qualcosa disponibile tra dieci anni e non prima.

Dopotutto, oltre ad essere perfezionata per funzionamento ed efficacia, c’è il primario bisogno di rendere tale tecnologia realmente accessibile alla vendita di serie. E quindi, che sia economicamente vantaggiosa per l’azienda, non solo un vezzo ‘artistico’ che rischia di cannibalizzare i costi di produzione targati BMW.

BMW iX Flow è molto più di un camaleonte: gli accessori sono da urlo, c’è anche un maxi-schermo cinematografico

Guai, però, a pensare che il prototipo di casa BMW sia soltanto un ‘simpatico camaleonte’ o poco più. Il concept disegnato dai tecnici visionari della casa tedesca, in realtà, rivela un animo tanto futuristico quanto sbalorditivo. A partire dalle quattro modalità che incideranno sull’esperienza di guida.

BMW, ecco il prototipo che cambia colore da solo
BMW iX Flow, gli accessori sono davvero da urlo (ANSA) allaguida.it

Expressive, Relax, Digital Art e Theatre: sono queste le quattro modalità con cui l’utente potrà ‘disegnare’ gli ambienti digitali che caratterizzeranno l’interno della visionaria iX Flow. Immagini, musiche e suoni che, in base alla ‘mode’ prescelta, andranno a conferire l’una o l’altra atmosfera all’abitacolo della vettura.

Quello che strabilia, però, è la tecnologia utilizzata per il Theater Screen. Un maxi-schermo da 31 pollici con audio da cinema, capace di intrattenere i passeggeri seduti comodamente nel vasto posteriore delle vetture BMW. E attenzione, non si tratta di un semplice vezzo da prototipo: il Theater Screen è una funzione disponibile già dalla prossima Serie 7, consentendo a voi e ai vostri passeggeri di godere di un display ultra-wide (in formato 32:9) con una risoluzione fino a 8K. Numeri e specifiche da capogiro, persino per chi è abituato ad aspettarsi l’incredibile dalla gloriosa casa di Monaco di Baviera.

Impostazioni privacy