BMW, quello che gli altri non vedono: accessorio pauroso, non si può fare senza

BMW pensa proprio a tutto, anche per gli appassionati più sfrenati ed incalliti. Quest’accessorio non è visibile dagli altri, ma fidatevi: non riuscirete più a farne a meno. Ecco tutto svelato, sarà una rivoluzione?

Un marchio come quello targato BMW non ha bisogno di troppe presentazioni. Da oltre un secolo, la casa bavarese è leader e faro nel settore dei motori. E sia nelle quattro che nelle due ruote, è uno dei marchi premium più ambiti dai compratori. Eleganti, affidabili, senza tempo: qualsiasi sia la vettura venuta fuori dallo stabilimento di Monaco di Baviera, l’identikit non cambia.

Occhiali da moto bmw
BMW, occhio all’accessorio che rivoluziona tutto – allaguida.it

Insomma, BMW sa il fatto suo quando si tratta di viziare e stupire gli appassionati. Persino quando si tratta di viziare e stupire gli appassionati più incalliti e sfrenati. Un piccolo indizio sulla nuova potenzialità degli accessori bavaresi è arrivato già nella presentazione del prototipo denominato iX Flow. Questa sarà, difatti, la prima vettura capace di mutare colore della propria carrozzeria a piacimento. Un qualcosa di innovativo, che rivela quanto la tecnologia di casa BMW abbia compiuto passi da gigante.

Passi da gigante compiuti sia nel settore automobilistico, ma anche e soprattutto in quello motociclistico. Anche nell’universo delle due ruote, la casa bavarese domina con le sue creature. Il GS è ancora una delle maxi-enduro più vendute e apprezzate al mondo, nonché una delle più attrezzate e accessoriate. Per questo, la reputazione di BMW è altissima e difficile da migliorare ulteriormente. Eppure, l’azienda tedesca è forse riuscita nell’impresa di superare sé stessa.

BMW Motorrad, accessorio rivoluzionario per gli appassionati: non sarà visibile agli altri

E allora la domanda sorge più che spontanea. Come è riuscita BMW a superare sé stessa con un semplice accessorio da moto? La risposta è presto semplice: con l’introduzione dei BMW ConnectedRide Smartglasses. Sì, proprio così: un banale paio di occhiali da moto, che di banale proprio non hanno assolutamente nulla. Si tratta di uno degli accessori più complessi e rivoluzionari, introdotti nell’ultimo periodo dalla nota e storica casa di Monaco di Baviera.

Come mostrato nel video, questo paio di occhiali si prepara a facilitare e ad arricchire l’esperienza di guida dei motociclisti. Per detta della stessa BMW, i ConnectedRide Smartglassess rappresentano: “[…] lo strumento ideale per i viaggi brevi e lunghi”. In breve, introducono la tecnologia del head-up display anche nel mondo delle moto. Il guidatore, dunque, vedrà proiettato nel proprio campo visivo tutte le informazioni circa il proprio viaggio, come velocità, navigazione e altri importantissimi dati.

Questo si traduce con una diminuzione drastica delle fonti di distrazione per chi è in sella alla moto, che in questo modo avrà la possibilità di concentrarsi solamente alla guida e alla strada. Insomma, citando il comunicato di lancio di BMW: “Meno distrazione e maggiore sicurezza, ecco il vantaggio per te”. Dunque, solo chi li indosserà potrà apprezzare a pieno l’utilità e l’innovazione di questo incredibile accessorio, mentre agli altri sembrerà un paio di occhiali da sole qualunque.

BMW ConnectedRide Smartglasses: tutte le personalizzazioni disponibili, proteggono anche dai raggi UV

Dopotutto, la forma e l’aspetto esterno è proprio quello che ci si aspetterebbe da un semplice paio di occhiali da sole. Anche se presentano una chicca non da poco. Quale? La loro preziosa duttilità e capacità di personalizzazione. Grazie alle stecche molto sottili, gli occhiali possono calzare perfettamente sotto qualsiasi casco. E le lenti possono essere scelte con qualsiasi grado di colorazione. Addirittura sono disponibili in due misure e anche con proprietà protettive dai raggi UV.

Infatti, la funzione è anche e soprattutto quella di un normale paio di occhiali da sole sportiva. Il peso ridotto facilita a ‘sopportarli’ persino nei viaggi più lunghi ed estenuanti, visto che i naselli e le altre componenti degli occhiali sono totalmente personalizzabili per vestibilità e quanto altro. Inoltre, si potrà optare anche per una variante con lente progressiva: e quindi o trasparenti all’85%, oppure colorate.

Occhiali da moto bmw
ConnectedRide Smartglasses di BMW, gli occhiali da moto che rivoluzionano la guida di chi è in sella – allaguida.it

Infatti, i ConnectedRide Smartglasses di BMW sono dotati di un sensore di luminosità, che garantisce in maniera automatica la protezione dai raggi UV. E che garantisce anche che tutte le informazioni di guida siano visualizzate sempre in maniera chiara e nitida, senza mai abbagliare o infastidire la vista di chi li indossa. Non temete, poi, se indossate già un paio di occhiali. BMW assicura: “È disponibile separatamente un adattatore RX che si inserisce negli Smartglasses. Una volta presa la misura dal tuo ottico, puoi ordinare le lenti correttive direttamente dal fornitore degli occhiali e inserirle negli Smartglasses”.

Come funziona la tecnologia head-up display dei ConnectedRide Smartglasses di BMW: ecco tutto svelato, autonomia e prezzo finale

Detto questo, entriamo nel dettaglio del funzionamento. I ConnectedRide Smartglasses di BMW vertono sulla tecnologia head-up display, come citato prima. Le funzioni che proiettano tutte le informazioni nel campo visivo del guidatore sono personalizzabili, attivabili e disattivabili in qualsiasi momento. Come riferito dalla casa bavarese al lancio: “Il modulo ottico di proiezione si trova all’interno, sopra la lente destra”. Con questo, dunque, si potranno gestire tutte le informazioni relative alla velocità, al limite di velocità, alla marcia e alla navigazione nel campo visivo di chi è in sella alla moto.

Per disattivare e spegnere, invece, tutte le funzioni relative all’head-up display, basterà pigiare il pulsante sulla tempia sinistra. E’ possibile gestire, attivare e disattivare il supporto virtuale dei ConnectedRide Smartglasses anche attraverso l’app BMW Motorrad Connected. In questo modo, il conducente potrà concentrarsi solamente al traffico, senza badare troppo ai dati che gli verranno proiettati. E poi, risparmierà anche un po’ di batteria, anche se BMW garantisce fino a 10 ore di autonomia. Dopo bisognerà ricaricarli, attraverso lo sportellino appositamente piazzato sulla stanghetta.

Importante anche il ruolo che gioca l’applicazione di casa BMW. Con l’app BMW Motorrad Connected, è possibile collegare anche lo smartphone agli occhiali, oltre che alla moto tramite Bluetooth. E il prezzo finale? Circa 690 euro. Una cifra non da poco per un paio di lenti da moto, ma che possono rivelarsi più che preziosi se siete alla guida della vostra due ruote. Ogni anno sono tantissimi gli incidenti causati dalla distrazione o dalla necessità di dover distogliere per un attimo lo sguardo dalla strada. Un qualcosa che questi occhiali sperano di prevenire alla causa, con un accessorio tanto bello quanto efficace.

Impostazioni privacy