BMW Serie 3, svolta elettrica per la berlina tedesca

La vettura del colosso tedesco sbarca in Cina spinta da un motore elettrico da 286 CV e un'autonomia di 526 km

BMW Serie 3 elettrica

BMW Serie 3 elettrica - Foto credits BMW media

Da berlina tedesca classica a nuova auto elettrica per il mercato cinese: è la trasformazione messa in atto da BMW Serie 3, iconica vettura del brand teutonico che ha deciso di reinventarsi sbarcando in Cina in una veste totalmente inedita. La novità principale è ovviamente l’alimentazione con motore elettrico da 286 CV (210 kW) e 400 Nm che permette alla Serie 3 a zero emissioni di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi con un’autonomia di 526 km e la possibilità di ricaricarsi dal 10 all’80% in appena 35 minuti alla colonnina.

La Serie 3 si trasforma in elettrica

Una vera e propria svolta per uno dei mercati più importanti al mondo. Non solo il motore, però, è stato rivisto; la BMW i3 eDrive35L, questo il nome scelto dalla casa tedesca per la BMW Serie 3 destinata alla Cina, infatti, mostra anche un frontale ridisegnato con calandra a doppio rene senza feritoie di raffreddamento, oltre a fari e paraurti di forma inedita, così come nuovi cerchi dal design aerodinamico. Rivisto, infine, anche il posizionamento dello sportellino dedicato alla ricarica che si trova  sul passaruota anteriore sinistro, una soluzione già sperimentata da BMW sulla versione ibrida plug-in della BMW 330e

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti