Bollo auto storiche, ritirato l'emendamento che chiedeva il ritiro dell'esenzione

Respinta la proposta di abolizione della riduzione della tassa automobilistica per le auto con più di venti anni che continueranno a beneficiare dell'esenzione

Bollo auto storiche, ritirato l’emendamento che chiedeva  il ritiro dell’esenzione

Le auto storiche sono salve. Le commissioni Finanze e Lavoro riunite, impegnate nell’esame del cosiddetto decreto fiscale, hanno respinto la proposta di abolizione della riduzione della tassa automobilistica per le auto con più di venti anni – ma meno di trenta – quindi il paventato ritiro dell’ esenzione dal pagamento del bollo auto non ci sarà.

Nulla cambierà, quindi, per quanto riguarda le agevolazioni sulle cosiddette “youngtimer”, quelle vetture che posso ottenere un taglio del 50% del cosiddetto bollo. Per ottenere il taglio, però, è necessario che l’auto sia considerata di “interesse storico e collezionistico”, certificazione che si ottiene con il CRS, il Certificato di rilevanza storica.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti