Bonus trasporti, come fare per riceverlo e quando

Il bonus dedicato a chi usufruisce dei mezzi di trasporto pubblici è realtà:: ecco come fare per richiederlo

Un autobus di Roma

Foto credits Friedrich Breznev CC BY-SA 4.0

Il bonus trasporti sarà attivo a partire dal 1° settembre 2022, giorno nel quale il Mims attiverà il sito dedicato dal quale prenotare il proprio bonus mobilità dedicato a tutti coloro che decideranno di sfruttare i mezzi pubblici in favore della propria auto.

Durante il click-day, infatti, moltissimi italiani potranno accedere e ottenere il finanziamento di 60 euro per coprire l’intero importo, o parte, della spesa di un abbonamento a un’azienda di TPL.

Cosa serve per ottenere il bonus trasporti

Il bonus mobilità sarà accessibile a tutti i soggetti con un reddito massimo di 35.000 euro, dimostrabile fornendo il modello 730 o l’Unico inerente l’anno 2021. Per permettere a tutti di richiederlo, poi, il fondo non sarà erogato dal proprio datore di lavoro o dalla propria azienda, ma sarà ottenibile direttamente online, alla pagina web dedicata.

Un autobus a Roma

Per ottenere l’importo bisognerà accedere al portale utilizzando o lo SPID o il sistema CiE, quindi con carta d’identità elettronica, fornendo nome, cognome e codice fiscale del beneficiario, reddito complessivo del beneficiario conseguito nel 2021 e non superiore a 35.000 euro e importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista. Una volta ottenuto, poi, bisognerà spenderlo all’interno del mese di emissione per un abbonamento mensile o annuale. Ciascun componente del nucleo familiare, fornendo il proprio modello di Dichiarazione e se non a carico di un genitore, potrà ripetere l’operazione per ottenere un proprio voucher personale.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti