Brabham BT62, pronto il primo modello per un ritorno in grande stile

Pronta la prima supercar stradale dei 70 esemplari previsti voluta da David Brabham, motore V8 aspirato da 700 cavalli

Brabham BT62

Brabham BT62 è un’auto da pista a motore centrale prodotta dalla casa automobilistica anglo-australiana Brabham Automotive. Basata su un chassis tubolare in lega leggera, composta da diversi materiali tra cui fibra di carbonio e alluminio, vanta un peso leggero e un’importante rigidità strutturale, garantita dai rinforzi in Kevlar soprattutto nelle zone delle sospensioni.

Continua a leggere

Continua a leggere

La versione stradale è stata introdotta nel 2018 con l’annuncio ufficiale di un prototipo dello storico brand. Un nome legato al pilota di F1 Jack Brabham e a quelle brillanti auto degli Anni ’60, ’70 e ’80 che spopolarono in Formula 1 durante 3 decadi. La disponibilità dell’opzione Road Compliance Conversion sulle 70 vetture previste in totale, vanta un pacchetto di omologazione stradale che costa 150.000 sterline, oltre al prezzo base della vettura. Questo significa che chi vuole avere la Brabham BT62 stradale deve aggiungere la cifra dell’optional al milione di sterline di base, arrivando a circa 1,28 milioni di euro prima delle tasse e circa 1,56 milioni di euro con l’IVA italiana.

Gli interni di Brabham BT62

L’interno è relativamente scarso poiché il BT62 è costruito per la guida in pista e presenta gusci di seggiolino in fibra di carbonio FIA -spec, un’imbracatura a sei punti, finiture in Alcantara, tiranti delle porte in pelle, una pedaliera regolabile, un cruscotto in fibra di carbonio, un 12- quadro strumenti digitale, un volante rimovibile in fibra di carbonio e un estintore.

Assetto rialzato con 700 cavalli

Anteriore della Brabham BT62

Per rendere più facile l’utilizzo su strada della Brabham BT62 è stata prevista l’installazione di un kit di sollevamento dell’assetto, di uno sterzo con raggio d’azione ottimizzato, oltre ad aria condizionata. Completano l’opera serrature alle portiere con immobilizzatore e rivestimenti interni di alta qualità. Tutte le BT62 sono alimentate da un V8 da 5,4 litri aspirato che libera 700 cavalli e una coppia di 666 Nm. Alle ruote posteriori attraverso una trasmissione sequenziale a sei velocità. Il corpo vettura, che si è già fatto un nome stabilendo il  record sul giro sul circuito di Mount Panorama e sul circuito The Bend – West in Australia, pesa solo 972 kg.

Continua a leggere

Continua a leggere

Pronto il primo modello della Brabham BT62

Notizia attuale che Brabham ha completato l’assemblaggio del primo modello da competizione BT62. Ad uscire dagli impianti in Austria è stata spedita nel Regno Unito dove gareggerà nel campionato Britcar Endurance 2020. Descritta dal suo produttore come “la hypercar più focalizzata sulla pista del mondo“, il modello stordirà gli spettatori nella prossima stagione nelle mani del proprietario della Horsepower Racing Paul Bailey e del pilota Ross Wylie.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere