Carburanti e riparazioni, mantenere l'auto costa sempre di più

I costi auto sono aumentati nell'ultimo anno portando il costo medio sostenuto da ogni automobilista a 3.600 euro, circa 500 euro in più rispetto all'anno precedente

Auto in fila nel traffico

Foto Shutterstock | di Daniel Avram

Possedere un’auto costa sempre di più. A sottolinearlo è l’ACI con le statistiche dell’Annuario 2022 che indica tra le principali cause di questo aumento della spesa per gli automobilisti i listini sempre più alti, i costi di gestione dei veicoli e, soprattutto, i costi del carburante. La spesa annuale, nel 2021, è infatti cresciuta fino a 144 miliardi di euro con la quota maggiore rappresentata da acquisto e ammortamento con un giro d’affari di 41 miliardi di euro.

La spesa media per ogni automobilista sale a 3.600 euro

In aumento, poi, anche le spese per la manutenzione e la riparazione  che toccano i 25 miliardi di euro totali anche se l’aumento più importante è quello relativo al prezzo dei carburanti, che nel 2021 sono lievitati del 33,3% per un totale di 39 miliardi. Numeri che portano il costo medio sostenuto da ogni automobilista a 3.600 euro, circa 500 euro in più rispetto all’anno precedente. Costi maggiori che si traducono in entrate più elevate per il Fisco che ha raggiunto i 62 miliardi di euro con la fetta maggiore costituita dalla vendita dei carburanti davanti all’acquisto di veicoli e alla tassa automobilistica.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti