Carlos Alcaraz, passione auto: ne guida una da 90mila euro

Dopo essere diventato numero uno al mondo, Carlos Alcaraz sfrutta al massimo la sua popolarità: ecco perché guida un’auto da 90mila euro

Tutti lo vogliono e tutti lo applaudono, perché ormai sembra chiaro che Carlos Alcaraz è destinato ad essere il nuovo numero 1 al mondo per molti anni, Djokovic permettendo. Il serbo tiene duro, ma il futuro del tennis sarà del 20enne iberico che ha anche una vera passione per le auto.

Alla fine del 2022, dopo essersi sbloccato anche nei tornei dello Slam vincendo gli US Open a settembre sul cemento di New York, Alcaraz ha chiuso con numeri impressionanti.

Con i premi guadagnati in campo con le sue vittorie, infatti, a soli 19 anni aveva sfondato di poco il muro dei 10 milioni di dollari (10.102.330 per la precisione). Così aveva superato di poco Novak Djokovic con 9.934.582 dollari, che si era fermato a 9.368.326 dollari mentre Jannik Sinner aveva chiuso l’anno con 2.885.466 dollari.

A tutto questo però devono aggiungersi anche i ricchi contratti pubblicitari che il campione murciano ha già firmato e potrebbe sottoscrivere nei prossimi mesi. A livello di abbigliamento, da tempo è stato blindato dalla Nike, che presto ridiscuterà il rapporto con lui in scadenza nel 2025 e sarà un rilancio al rialzo.

Ma a mettere sotto contratto il giovane fenomeno del tennis sono state anche l’azienda alimentare spagnola ElPozo Alimentacion e Rolex. Anzi, in questo caso ha battuto ogni record, perché si tratta del più giovane tennista di sempre ad aver firmato con il noto produttore di orologi svizzero).

Non poteva però mancare il mondo delle automobili e in effetti dallo scorso anno c’è un contratto che lo lega ad un marchio iconico. BMW infatti ha deciso di puntare su Alcaraz per la propria promozione in Spagna, in attesa di capire se diventerà brand ambassador nel mondo. In particolare lo ha scelto per il lancio della sua nuova elettrica, la BMW iX1 che ha un prezzo di partenza in Italia da 90.000 euro.

Carlos Alcaraz, passione auto: la sua passione sono le elettriche

Di cosa stiamo parlando e perché BMW ha scelto proprio Alcaraz? BMW iX1 è l’ultima versione totalmente elettrica della nuova generazione di BMW X1, il SUV del costruttore di Monaco molto adatto anche ad un pubblico giovane.

La svolta per X1 è stata infatti quella di allargare il campo delle motorizzazioni. Accanto a due motori a benzina e due motori diesel, abbinati a un cambio Steptronic a sette rapporti, è arrivata anche la pura elettrica.

BMW iX1, elettrico vincente: tutte le caratteristiche
BMW iX1, elettrico vincente (Press Media) – Allaguida.it

La BMW iX1 aumenta il piacere di guidare senza emissioni andando a sfidare la concorrenza in un segmento che sta crescendo a dismisura come volume di vendite nel mondo. Anche grazie alla recente tecnologia BMW eDrive ci sono evidenti miglioramenti in termini di sostenibilità rispetto al modello precedente.

Un’auto con un design dalle proporzioni energiche, con contorni quasi squadrati e sottili fari a LED e contorno della grande griglia a doppio rene BMW. Nel posteriore spiccano un sottile lunotto, i fari a LED e i passaruota svasati creano il tipico look da SAV.

Tutte le varianti sono dotate di serie di cerchi in lega leggera da 17 pollici. E i clienti possono scegliere tra due tinte unite ma anche dieci tinte metallizzate per la verniciatura esterna, tra cui, per la prima volta, un’opzione di vernice Frozen.

All’interno dell’abitacolo gli elementi chiave sono lo snello quadro strumenti, il BMW Curved Display. Comprende un pannello di controllo integrato e un’area per appoggiare lo smartphone. E ancora, la capacità del bagagliaio parte da 540 litri e arriva ad un massimo di 1.600 litri.

Ci sono, già di serie, climatizzatore automatico a due zone, volante in pelle Sport e sistema di navigazione BMW Maps, oltre al sensore pioggia con attivazione automatica dei fari. Ma se questo la accomuna a tutte le consorelle, la vera novità è nella propulsione.

La BMW iX1 xDrive30 infatti è la prima vettura elettrica a trazione integrale lanciata dal produttore tedesco nel segmento delle compatte premium. Due unità sull’asse anteriore e posteriore erogano una potenza complessiva di 230 kW, pari a 313 CV per una coppia complessiva di 494 Nm. Così effettua lo scatto da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi.

La tecnologia BMW eDrive, arrivata alla quinta generazione, prevede anche una tecnologia di ricarica molto efficiente. Merito del software di ricarica (lo stesso della BMW i7) e di una batteria ad alto voltaggio piazzata nel sottoscocca del veicolo. Tutto questo assicura un’autonomia da 413 a 438 chilometri.

Infine è anche dotata di un’ampia gamma di sistemi di assistenza per la guida e il parcheggio automatizzati. Tra le dotazioni di serie troviamo il Cruise Control con funzione di frenata e il sistema di avviso di collisione anteriore per i pedoni e i ciclisti.

Inoltre il sistema di assistenza al parcheggio, con telecamera di assistenza alla retromarcia e assistente alla retromarcia. Negli optional invece l’Assistente di sterzo e controllo della corsia, l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go, l’Active Navigation, la funzione di avviso di uscita e il BMW Head-Up Display

BMW al fianco di Alcaraz: il campione spagnolo giustifica così la sua scelta

Sposando la casa di BMW, Carlos Alcaraz ha fatto anche una scelta diversa rispetto a Rafa Nadal, l’altro grande campione spagnolo dal quale sta raccogliendo il testimone. Il 22 volte vincitore di uno Slam infatti era legato per contratto a Kia, azienda che ha cercato in effetti anche il suo più giovane connazionale ma è stata bruciata sul tempo.

Carlitos Alcaraz
Un’auto da sogno per Carlito – Instagram @carlitosalcarazz – allaguida.it

Non è stato comunicato a quanto ammonti l’ingaggio, ma indiscrezioni parlando di almeno 1 milione di euro l’anno. E soprattutto nel contratto c’è anche la clausola che lo obbliga a viaggiare con le auto elettriche del gruppo.

In realtà non un grande sforzo, come ha confessato lui stesso qualche tempo fa. “La mia prima macchina era elettrica e ora anche la seconda. La verità è che mi sono sempre divertito con l’elettrico, sempre. Ma penso che ora mi divertirò come non mai”, racconta nel promo per lanciare la vettura in Spagna.

Solo il primo passo di una lunga collaborazione, perché più di recente Carlos è stato scelto anche per il lancio del modello più sportivo nella gamma, la BMW Serie 1 M Sport. Come a dire che il conto in banca è a posto, ora gli tocca solo vincere.

Impostazioni privacy