CES 2019: l’auto sempre più digitale, connessa ed autonoma

Al Consumer Electronics Show 2019 di Las Vegas i Costruttori di auto si presentano in massa, con novità tecnologiche per le auto

da , il

    CES 2019: l’auto sempre più digitale, connessa ed autonoma

    Per avere un segno che l’auto è ormai sempre più tecnologica e si stia rimodulando rispetto al concetto di automobile che avevamo fino ad un decennio fa basta guardare il CES 2019. Il Consumer Electronics Show di Las Vegas, fiera dedicata al mondo della tecnologia e non espressamente incentrata sul settore automobilistico, quest’anno ha accolto alla grande Costruttori che hanno preferito questa vetrina, piuttosto che i saloni di settore, per presentare le proprie novità.

    La ricerca della tecnologia che punta ad avere auto sempre più sicure e, in proiezione futura, che siano capaci di guidarsi da sole, porta di diritto l’auto ad un livello successivo. Non più quello di semplice mezzo di trasporto, ma di apparato tecnologico capace di operazioni un tempo impensabili anche dai computer. E così brand come Mercedes e BMW disertano appuntamenti un tempo importantissimi nel settore auto e si presentano al CES 2019.

    Mercedes porta in campo la nuova Mercedes CLA, berlina di medie dimensioni che si rinnova nell’estetica ma soprattutto arriva all’adozione della piattaforma MBUX. Una piattaforma che già conosciamo e che sappiamo anche essere capace di interagire in modo attivo e spontaneo con il conducente, un po’ come fanno gli assistenti di Google e Amazon. Ma sulla CLA il sistema MBUX sarà ancora più evoluto, perchè renderà tutto l’abitacolo partecipe agli ordini impartiti con la voce, grazie all’Interior Assistant che “legge” anche i movimenti del corpo. Da buona novità la nuova Mercedes CLA porterà in campo anche una nuova motorizzazione, un benzina da 1.3 litri sviluppato con l’alleanza Renault-Nissan.

    BMW vuole invece far vivere, seppur in modo simulato, l’esperienza della guida autonoma. Le auto che si guidano da sole saranno una realtà in un tempo relativamente breve, ma tutto passa anche dalla metabolizzazione di questo concetto da parte dell’utenza che dovrà fruire di questa tecnologia. Grazie al BMW Intelligent Personal Assistant si potrà guidare virtualmente la BMW Vision iNext, così da vedere anche quali siano i nuovi modi di spendere il proprio tempo a bordo di un’auto che si guida da sola. Ma BMW porta al CES 2019 non solo dimostratori virtuali ma anche auto che potranno essere provate fisicamente, come la nuova BMW X7, che potrà essere impegnata anche in un percorso offroad.

    Nissan a sua volta sarà presente con uno stand importante al CES 2019 di Las Vegas, che proporrà anticipazioni sul futuro. Tra questi il concept di crossover iMx Euro, ma oltre questo l’idea di Nissan è quella di far capire quali saranno i progressi e quale direzioni questi seguiranno nei prossimi anni, per anticipare tendenze e “vedere l’invisibile”, così come cita lo slogan che hanno scelto per presentarsi a questa kermesse americana.