Citroen, l’innovativa city car sarà super economica: avanguardia e tecnologia a portata di tutti, italiani in fila per averla

Tempo di rivoluzioni in casa Citroen: pronta una nuova city car che aprirà un ciclo in casa Stellantis, il pubblico è in fibrillazione

Immaginare il presente anticipando il futuro. Stellantis lo fa da tempo, lavorando su un doppio binario, perché nel suo pacchetto ha molti marchi da promuovere e per ognuno deve studiare una strategia ad hoc. Ma è indubbio che Citroen, insieme a Fiat, occupi un posto speciale e ora siamo pronti per una nuova rivoluzione elettrica, ma low cost.

Citroen, è pronta la rivoluzione elettrica: tutto vero
Citroen, è pronta la rivoluzione elettrica (Press Media) – Allaguida.it

Due parole che fino ad oggi in effetti non hanno mai marciato a braccetto. Perché se da una parte il mercato e soprattutto le linee guida internazionali richiedono più modelli elettrici, dall’altra i costi sono ancora elevati. Succede anche in segmenti strategici come quello delle city car, che sono da sempre tra le più gettonate dal pubblico.

Stellantis ha attualmente in produzione 24 modelli BEV, quindi elettrici al 100 per cento. Ma nessuno di loro, compresa la nuova Fiat 500 motorizzata così, costa meno di 30mila euro. Cosa fare quindi per aprire un nuovo segmento di mercato? Ottimizzare i costi e lanciare in modello più alla portata di tutti.

Anzi, in realtà sono due, perché come è successo di recente con la Ami e con la Topolino appena lanciata sul mercato, anche in questa occasione ci sarà una doppia proposta pronta per invadere il mercato internazionale. La prima è rappresentata dalla nuova Citroen e-C3 che scopriremo prossimamente e arriverà ad inizio 2024. La seconda quella della nuova Panda, in commercio dal luglio del prossimo anno.

La linea era stata anticipata da, CEO di Citroen, Thierry Koskas, intervistato da Auto Express qualche settimana fa. Parlando della nuova C3 elettrica era stato chiaro: “Non crediamo che, al suo lancio, esisterà un’altra vettura con gli stessi tre attributi principali. Made in Europe, con tutte le caratteristiche che gli acquirenti si aspettano e a meno di 25.000 euro”. Un prezzo che rappresenta una riduzione notevole rispetto a Peugeot e-208 e Opel Corsa Electric.

Citroen, l’innovativa city car sarà super economica: una soluzione a sorpresa

Cosa sappiamo fino ad ora dell’inedita Citroen e-C3? Sarà basata su una semplice evoluzione dell’architettura e-CMP, utilizzata fino ad oggi solo in Sud America e in India ma una piattaforma già utilizzata da modelli come Opel Mokka Electric e Peugeot e-208.

La nuova C3 elettrica sarà così: immagini impressionanti
La nuova C3 elettrica sarà così (Press Media) – Allaguida.it

Come succederà per la Panda 2024, almeno secondo le anticipazioni, anche qui avrà una forma molto diversa da quella attuale. Sulla C3 siamo abituati a linee morbide e ondeggianti, invece in questo caso ci ritroveremo davanti a forme geometriche e rigide. Il frontale dovrebbe essere caratterizzato da un muso squadrato, con una calandra che ingloberà il nuovo logo Citroen ispirato a quello storico degli anni ’20. Inoltre monterà fari a LED con una linea luminosa a forma di V.

La nuova Citroen e-C3 avrà una lunghezza vicina ai 4 metri e la batteria dovrebbe essere alimentata a base di litio, ferro e fosfato, prodotta dall’azienda cinese Svolt. Il motore complessivamente sarà tra 100 e 120 cavalli con batteria di circa 45 kWh. Tutto questo dovrebbe garantire un’autonomia di almeno 300 km secondo il ciclo di omologazione WLTP, ma alcune indiscrezioni parlano anche di una variante superiore, capace di raggiungere i 400 km di autonomia.

Allo stesso modo però la nuova generazione avrà motorizzazioni più classiche, condivise con altre auto del Gruppo, come il 1.2 PureTech mild hybrid a benzina da 100 e 136 CV. In ogni caso sarò il primo modello low cost del gruppo Stellantis per il mercato europeo. Sarà prodotta e assemblata all’interno dello stabilimento di Trnava, in Slovacchia, lo stesso dal quale oggi nasce la C3 in versione endotermica.

Al momento Stellantis non ha ancora comunicato una data ufficiale per la sua presentazione e per il lancio della nuova C3 elettrica. Però nel corso della relazione sui dati di vendita nel primo semestre 2023 in Europa, è apparsa una prima immagine, seppure in controluce, che fa già sognare tutto il pubblico e che vi mostriamo anche noi.

Non solo C3 nel futuro di Citroen: il nuovo modello uscito da poco è già un grande successo

Non c’è però solo la nuova C3 elettrica nei pensieri della Casa francese. Da poco infatti Citroen ha aperto gli ordini di EC4 ed EC4 X, entrambe dotate di un nuovo propulsore ad alte prestazioni che può raggiungere un’autonomia di 420 km secondo il ciclo WLTP. Un aumento dell’autonomia di quasi il 17% rispetto alla prima generazione, grazie ad una nuova batteria a chimica avanzata da 54 kWh ma anche ad un nuovo motore più efficiente, da 115 kW (pari a 156 CV).

Citroen EC4X, l'elettrico entra nel futuro; le caratteristiche
Citroen EC4X, l’elettrico entra nel futuro (Press Media) – Allaguida.it

In pratica propone 20 CV in più, mantenendo sempre un’elevata efficienza ed è in grado di erogare una coppia di 260 Nm, immediatamente disponibile. Inoltre la una nuova batteria è da 54 kWh, 4 kWh in più rispetto all’attuale offerta elettrica e ha una composizione chimica diversa. Invece del classico 60% di nichel, del 20% di manganese e del 20% di cobalto, questa batteria agli ioni di litio ad alta tensione ha 80% di nichel, 10% di manganese e 10% di cobalto.

Così l’autonomia aumenta del 17% rispetto all’attuale offerta elettrica, con le dimensioni e il peso della batteria ridotti al minimo, per una conseguente riduzione dei consumi. E i tempi di ricarica sono ottimizzati grazie alla capacità di ricarica a corrente continua, con una ricarica rapida da 100 kW.

Sono inoltre disponibili due tipi di caricabatterie di bordo, adatti a tutti gli usi e a tutte le soluzioni di ricarica. Di serie, un caricatore monofase da 7,4 kW e, in optional, un caricatore trifase da 11 kW. Così da una colonnina di ricarica pubblica da 100 kW, è possibile passare dal 20% all’80% della carica in meno di 30 minuti.

Impostazioni privacy