Cityscoot, torna lo scooter sharing elettrico a Milano

Comodo, economico e sostenibile, Cityscoot è il nuovo servizio di scooter sharing: ecco come iscriversi e usufruire dei vantaggi

scooter

Foto Getty Images | Edward Berthelot

Vi manca l’ebbrezza di girare per le strade della vostra città in sella a un motorino? Quello che fa per voi si chiama Cityscoot ed è il nuovo servizio di scooter sharing attivo a Milano, che permette di noleggiare uno scooter per piccoli spostamenti all’interno della città. Amatissimo a Parigi e a Nizza, il Cityscoot approda ora anche in Italia, prima nel capoluogo lombardo, per poi estendere le propria rete in diverse città italiane. La velocità dello scooter è limitata a 46 km/h per uso urbano. Con Cityscoot, nessun avvio improvviso e nessun sussulto, è facile da maneggiare e offre un vero piacere di guida silenziosa.

Come noleggiare lo scooter

Il servizio prevede la possibilità di prenotare lo scooter tramite app e terminare il noleggio in qualsiasi parte all’interno dell’area operativa di Milano. Una volta prenotato lo scooter e ricevuto la conferma, si hanno 10 minuti per raggiungere il mezzo e attivarlo, oppure per cancellare gratuitamente la prenotazione. Raggiunto lo scooter, sarà sufficiente inserire sullo scooter il codice visualizzato nell’app gratuita di Cityscoot.

Cityscoot, l’iscrizione è gratuita

Iscriversi al programma di scooter sharing è davvero semplice. Basta selezionare la lingua, la città principale di utilizzo e pochi dati, tra cui nome, cognome, mail e password scelta. Il servizio è attivo per i maggiorenni con patente AM, patente A1, patente A2, patente A o patente B. Il noleggio prevede un casco con sottocasco usa e getta incluso.

Come funziona la ricarica

Inoltre, non è necessario occuparsi della ricarica e basta parcheggiare lo scooter in una zona autorizzata all’interno dell’area operativa. Si può mettere in pausa il noleggio utilizzando il tasto OFF e bloccando il manubrio, in modo da poter riprendere il noleggio anche in seguito ad una sosta.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.