Veicoli commerciali: come sceglierli? I consigli degli esperti

Primo piano di un furgone commerciale bianco parcheggiato

Foto Pexels | Norma Mortenson

Sono cambiate molte cose nel moderno mondo del lavoro. La tecnologia ha preso il sopravvento praticamente in ogni settore, andando ad intersecarsi anche con le pratiche più datate.

In questo frangente hanno avuto modo di svilupparsi moltissimi store online, anche nel caso di attività che posseggono già delle sedi fisiche.

In linea generale, questo aggiornamento vissuto da quasi ogni paradigma lavorativo ha condotto alla necessità da parte delle varie attività di investire in risorse di vario genere.

In un mondo in cui i prodotti viaggiano in giro per i continenti senza alcun problema, uno dei settori collaterali che maggiormente contribuisce al fenomeno è, sicuramente, quello dell’automotive e, nella fattispecie, i veicoli commerciali.

L’odierno mercato di riferimento è ricco di proposte, dalle più peculiari alle più generiche, in modo da soddisfare le esigenze di qualsivoglia tipologia di attività per il quale se ne necessiti.

Non a caso, i veicoli commerciali nascono come mezzi da utilizzare esclusivamente nel mondo del lavoro. Vien da sé che la scelta di un modello a discapito di un altro sia la conseguenza diretta del tipo di utilizzo che si andrà a farne e il tipo di mobilità che si prevede. Nelle prossime righe, intendiamo darvi qualche consiglio riguardante i mezzi da scegliere, segnalandovi di dare un’occhiata alla proposta di veicoli commerciali leggeri su Truck1 Italia in caso di acquisto e per chiarirvi le idee ulteriormente.

Scegliere un furgone, come fare?

Quando si acquista un veicolo commerciale e, nella fattispecie, un furgone, essendo uno dei tipi più commercializzati e diffusi, trattandosi del più utilizzato nei vari settori lavorativi, bisogna tener conto di vari fattori.

In primis, la prerogativa degli esercenti quando si immettono nel mercato di riferimento per acquistare un furgone è quella di avere, a parità di prezzo, la migliore qualità in termini di allestimento e performance. Questo significa, chiaramente, dover trovare dei compromessi, ma anche avere le idee chiare riguardo la tipologia di mezzo.

Ad esempio, il diesel è più economico nel mantenimento e nei consumi, ma potrebbe presentare delle limitazioni significative nell’utilizzo nei centri abitati.

Ancora, con le configurazioni più economiche i veicoli commerciali offrono esemplari di base, ma possono rivelarsi la soluzione migliore per le persone che necessitano, semplicemente, di un vano di carico spazioso per poter trasportare merce anche in quantità massive con un solo viaggio. L’ultima parola, insomma, spetta all’utilizzatore finale e alle proprie necessità.

I migliori furgoni acquistabili oggi

Nelle prossime righe vi consigliamo i migliori furgoni che potete trovare oggi, sia nel mercato del nuovo che in quello dell’usato.

In primis, ci preme citare un must assoluto, un vero e proprio caposaldo del settore di riferimento: il Fiat Ducato. Prodotto dal 1981, ancora oggi il Ducato è una vera e propria istituzione, rappresentando la soluzione ideale per le piccole medie imprese, grazie ad una capacità di carico essenziale e ad un’ampia gamma di configurazioni. Il Ducato è disponibile sia in combinazioni per il trasporto merci che per il trasporto persone, nelle versioni Combi e Panorama.

Un altro punto di riferimento della casa torinese parte del gruppo Stellantis è il Fiorino, van ideale per chi si sposta nei centri urbani, ma necessita di un vano di carico capiente. Si tratta di un mezzo molto comodo da guidare e da parcheggiare in città, perfetto, quindi, per chi è alle prime esperienze con questo tipo di mezzi o, in ogni caso, non ha pretese eccessive per i trasporti.

Continuiamo col Citroen Jumper, leggermente più grande dei sopracitati e molto affidabile per trasportare merci pesanti e con l’Iveco Daily, rivale del Mercedes Sprinter e di dimensioni considerevoli.