Ford Mustang, 56 anni di passione tra le super sportive

L'iconica muscle car spegne 56 candeline con due prestigiosi primati ed una storia ricca di leggenda ed emozionalità

compleanno ford mustang

E sono 56. Per una muscle car come Ford Mustang potremmo dire che prosegue l’età della maturità. E se si festeggia il compleanno celebrando ben due incoronazioni la festa ha un sapore speciale. L’iconico brand può vantarsi di un bis di primati avendo conquistato il titolo di auto sportiva più venduta al mondo nel 2019. Sia quello, il quinto consecutivo, di coupé sportiva più venduta.

Compleanno Ford Mustang, è festa grande

Nel corso del 2019, secondo i dati elaborati da IHS Markit sulle immatricolazioni nel segmento delle auto sportive, sono stati immatricolati 102.090 esemplari di Mustang, rendendola la più venduta al mondo del particolare segmento. Il 2019 è anche il quinto anno consecutivo di Mustang come leader nelle vendite del segmento delle coupé sportive, definite da IHS Market, come modelli a due porte e convertibile. Nel 2019 Ford ha venduto 9.900 modelli di Mustang in Europa, con un aumento del 3% rispetto al 2018. Per i clienti europei, Mustang (qui tutti i modelli della storia) è disponibile in versione fastback e convertible, nelle motorizzazioni V8 5.0 da 449 CV, abbinato a un cambio automatico a 10 rapporti, oppure 2.3 EcoBoost da 291 CV con cambio manuale a 6 rapporti.

Ford Mustang

L’iconica hero car è disponibile anche nell’esclusiva versione Bullitt Limited Edition, che rende omaggio alla leggendaria Mustang GT fastback protagonista, insieme a Steve McQueen, dell’omonimo film del 1968 della Warner Bros. “Siamo orgogliosi della continua evoluzione di Mustang” ha commentato Jim Farley, Chief Operating Officer, Ford Motor Company “Dalla Svezia a Shanghai, sempre più appassionati possono godere della sensazione di libertà e del vero spirito americano incarnato dai nuovi modelli. Siamo onorati di occuparci dei nostri clienti, appassionati e fan da oltre 56 anni e continueremo a farlo”. 

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!