Comprare un’auto usata diesel: attenzione ai… fumi

da , il

    Comprare un’auto usata diesel: attenzione ai… fumi

    Anche comprare una vettura diesel usata può essere un buon affare, ma richiese qualche precauzione che, però, il più delle volte è subordinata alla propria disponibilità economica del momento.

    L’ideale è acquistare una vettura Euro 4, con filtro antiparticolato; inquina meno e non patisce le limitazioni della circolazione in tante città italiane. I costi per queste vetture non sono per nulla impossibili, anzi, si può trovare un buon affare anche con un 30% in meno rispetto al nuovo per una vettura di un paio di anni di vita che costi nuova intorno ai 26/27.000 e, in questo caso, il risparmio potrebbe ammontare anche a 8/8.500 euro.

    Per non contare che se, a parità d’età, si opta per vetture già uscite di produzione o che stanno per uscire dal mercato, i risparmi si fanno sensibilmente più importanti. Una cosa è certa, la scelta fra una vettura e un’altra è spesso questione di soldi e per avere una Euro 4 ne occorrono di più così come ci vuole un po’ più di tempo per reperirle; ma non lasciamoci tentare da chi, nel tentativo di rifilarci una vettura che magari ha da un po’sul…. “groppone”, ci dice che dopo l’acquisto potremo trasformare l’auto, non Euro 4 in Euro 4, inserendole il filtro antismog; non è possibile!

    Così come, una vettura diesel di pochi anni, che “fuma” troppo, non è necessariamente “andata”; a volte sia il dispositivo antinquinamento che quello di alimentazione sottoposti a particolari condizioni possono far si che la vettura fumi un po’ di più, ma la presenza di fumi dallo scarico in qualsiasi condizione, è un indizio da far controllare attentamente dal vostro meccanico di fiducia.