Con meno di 35mila euro puoi avere queste 3 auto sportive: sono dei bolidi

È un falso mito quello che per divertirsi alla guida bisogna per forza possedere un’auto costosa e inaccessibile

Nel panorama automobilistico spesso dominato dall’aura di supercar costose e inavvicinabili, è importante sottolineare che il piacere di guida non è appannaggio esclusivo di chi può permettersi modelli super costosi. A differenza delle supercar, che spesso richiedono condizioni particolari e piste specializzate, le auto sportive ma dal prezzo accessibile dimostrano come il divertimento non sia necessariamente legato alla velocità estrema, oltre a comprovare che la semplicità può essere la chiave per un’esperienza di guida altrettanto gratificante.

auto sportive economiche
Il binomio tra auto sportiva dal costo ragionevole è ancora possibile (canva.com) – allaguida.it

Attraversare strade tortuose o affrontare tornanti diventa un’esperienza indimenticabile, in cui il conducente si sente parte integrante del veicolo. Questo tipo di auto, sempre più rare al giorno d’oggi, offrono un’esperienza di guida coinvolgente, concentrata sulla connessione tra il conducente e la strada. L’avventura dietro il volante dovrebbe essere accessibile a tutti, dimostrando che il vero divertimento non è legato al prezzo del veicolo, ma alla passione che si mette nell’esperienza di guida.

Il podio delle migliori auto sportive a prezzi ragionevoli

Pur essendo una razza in via d’estinzione, il mondo delle auto sportive economiche è ancora molto apprezzato dagli appassionati del mondo dei motori. Attualmente, però, il listino del nuovo non offre una grande quantità di alternative, essendo un segmento poco remunerativo, ma ci sono alcune case produttrici che ancora credono in questo settore e producono alcune delle piccole sportive dal prezzo non insormontabile. Ecco a voi il nostro podio delle migliori 3 sportivette sotto i 35 mila euro.

podio auto sportive accessibili
Ecco il podio delle migliori auto sportive dal costo accessibile (mazda.it) – allaguida.it

Sull’ultimo gradino del podio posizioniamo la Hyundai i30 N, nella versione da 250 CV che è possibile portarsi in garage a soli 33.600 euro. La compatta coreana, pur non avendo il blasone delle concorrenti europee, ha dimostrato sul campo, anzi sulla pista, di non temere alcuna rivale di pari potenza entrando di diritto nella lista delle auto economiche più divertenti da acquistare.

Sul secondo gradino del podio andiamo a piazzare una icona della sportività made in Italy, sogno avvicinabile di molti giovani italiani e non solo. Stiamo parlando della Abarth 695 equipaggiata con il motore 1.4 T-Jet da 180 CV, non moltissimi in termini generali ma sufficienti per muovere una massa di poco superiore ai 1.100 Kg di peso e garantire un’esperienza di guida davvero di primo livello con soli 32.100 euro.

La medaglia d’oro non poteva che essere assegnata alla regina delle sportive a basso costo, leader di vendite da oltre 30 anni con oltre 1 milione di esemplari venduti. La regina è la Mazda MX-5 che, grazie al suo peso piuma, alla trazione posteriore e al suo motore aspirato 1.5 litri da appena 132 CV riesce a garantire la migliore emozione di guida possibile con appena 33.300 euro.

Impostazioni privacy