Cupra Leon, sportiva ma anche con un cuore ibrido

Cupra Leon, sportiva ma anche con un cuore ibrido

Cupra Leon, l’incarnazione più sportiva della compatta Seat, si è svelata al mondo mostrando forme da sportiva e un carattere decisamente racing con prese d’aria maggiorate e il cofano ancora scolpito, ma mossa anche da un cuore ibrido plug-in che al Salone di Ginevra 2020 farà il suo debutto ufficiale. Intanto, però, la Cupra Leon si è mostrata nella presentazione organizzata per l’occasione svelando dettagli e caratteristiche del secondo modello del neonato brand Cupra dopo la Ateca.

Forme e colori da sportiva

La Cupra Leon è una vettura dalla vocazione sportiva sia nelle forme che nei colori. Disponibile sia in carrozzeria a 5 porte che station wagon Sportstourer, la nuova auto del brand si presenta con paraurti, cerchi di lega, scarichi a due o quattro uscite in base alla motorizzazione, splitter anteriore e prese d’aria maggiorate, minigonne laterali, calotte degli specchietti e spoiler e diffusore posteriore: tutti elementi che richiamano la vocazione racing del modello. I fari full LED – di serie su tutte le versioni – così come il nuovo disegno LED dei gruppi ottici che, con una sottile linea rossa, tagliano il posteriore completano i dettagli estetici mentre anche le colorazioni proposte richiamano l’idea di una vettura nata non soltanto per la strada: i colori disponibili, infatti, sono il Candy White, Magnetic Tech, Midnight Black e Urban Silver, alle quali si aggiungono le nuove Desire Red e Graphene Grey e le varianti opache Magnetic Tech Matt e Petrol Blue Matt. Sono previsti anche sei disegni e due colorazioni per i cerchi.

Tanta tecnologia per Cupra Leon

Per quanto riguarda gli interni, invece, ricalcano quelli già in dotazione alla Seat Leon. Il doppio schermo in dotazione – uno per il sistema di infotainment e uno per la strumentazione – mostra una schermata dedicata alla guida sportiva evidenziando tachimetro e contagiri, pressione del turbo e coppia. Presente inoltre una SIM integrata che consente agli occupanti del veicolo di essere sempre aggiornati su meteo e notizie oltre che su parcheggi disponibili e prezzi della benzina. Immancabili, poi, gli assistenti alla guida come Cruise Control Adattivo con funzione predittiva, frenata automatica d’emergenza, emergency assist e l’avviso dell’angolo cieco che sfrutta i LED interni per avvisare gli occupanti del sopraggiungere di altri veicoli.

Motori benzina e un propulsore ibrido

La nuova Cupra Leon, dal punto di vista delle propulsioni, mixa tradizione ed innovazione: una scelta che trova applicazione nelle motorizzazioni benzina con un classico 2.0 TSI in versione da 245 Cv e 370 Nm, 300 Cv e 400 Nm e 310 Cv con 400 Nm – quest’ultimo solo per la Sportstourer – mentre in alternativa ecco il nuovo powertrain eHybrid plug-in da 245 Cv e 400 Nm che combina il 1.4 TSI da 150 Cv con il motore elettrico da 115 Cv con la batteria da 13 kWh per garantire emissioni inferiori a 50 g/km con 60 km di autonomia 100% elettrica.

Presenti anche le versioni Leon Competición ed e-Racer

Non c’è solo la versione 5 porte o Sportstourer, ma anche due auto decisamente speciali come la Cupra e-Racer, prima auto da turismo da gara 100% elettrica al mondo che correrà nel nuovo campionato PURE ETCR dedicato alle auto da turismo elettriche. Un’auto elettrica che può vantare un powertrain composto da 4 motori elettrici capaci di erogare ben 680 Cv di potenza e 960 Nm di coppia massima, alimentati da un pacco batteria da 65 kWh raffreddato a liquido. La Leon Competición, invece, è una vettura turismo pura con un propulsore a benzina 2.0 litri in grado di erogare 340 Cv e 410 Nm di coppia. Prestazioni da sportiva vera quelle offerte con una velocità massima di 260 km/h capace di scattare da 0 a 100 km/h in appena 4.5 secondi

Parole di Matteo Vana