Dacia Duster 2024, si alza la qualità ma non il prezzo: dettagli da paura, boom di prenotazioni in arrivo

Dacia Duster, in arrivo il nuovo modello: più qualità ma stesso prezzo conveniente. È già un successo. 
Non è sicuramente facile oggi riuscire ad imporsi nel mercato dei SUV. E’ vero che questi modelli sono gettonatissimi, in cima alla lista delle preferenze dei potenziali acquirenti e amatissimi per la loro versatilità e comodità, ma la concorrenza nel segmento è davvero tantissima. Tutti i più grandi marchi a livello mondiale hanno nel proprio listino SUV di grandissima qualità, e continuano a progettarne nuovi sempre più sofisticati e affidabili.

dacia duster 2024
Dacia Duster, il nuovo modello è già un successo (Dacia Media) – AllaGuida

Spiccare, insomma, non è facile. Ma la Dacia è sicuramente riuscita nell’impresa. L’azienda rumena si è imposta come una delle aziende leader del settore. Il merito è certamente dei suoi veicoli sicuramente di buona qualità, ma anche e soprattutto dei prezzi piuttosto economici.

Dacia è infatti riuscita a mantenere i costi dei suoi mezzi piuttosto contenuti. Questo ha aperto le porte ad una fetta di mercato davvero ampia. L’azienda intende proseguire il suo percorso di crescita in questa direzione, e per farlo ha pronto un vero pezzo da novanta.

Dacia Duster pronta a conquistare il mercato

Ad inizio del 2024 sbarcherà infatti sul mercato la nuova Dacia Duster. Attualmente si tratta di uno dei SUV più venduti in circolazione. Non è una sorpresa dunque che sia una dei modelli più attesi dei prossimi mesi. Non sono ovviamente ancora noti tutti i dettagli. Ma la ricetta è quella che ha portato tanta fortuna al brand. Sarà un’auto semplice, dal design e dalle funzionalità essenziali ma efficaci, e soprattutto a basso costo in pieno stile Dacia.

dacia duster 2024
Dacia Duster, il nuovo modello è già un successo (Dacia Media) – AllaGuida

Qualche esemplare è già stato “pizzicato” in giro per strada, dove si stanno facendo i consueti test e collaudi. Entro fine anno si dovrebbero avere le prime immagini ufficiali. Intanto, le indiscrezioni riportate dal noto portale Quattroruote dicono che l’auto dovrebbe essere più grossa, “robusta” e imponente del modello precedente. Anche il design dovrebbe avere un taglio più aggressivo. Gli interni saranno ancora più spaziosi e funzionali, pur mantenendo la linea semplice ed essenziale delle generazioni precedenti. La dotazione tecnologica saranno migliorate.
Il modello sarà progettato nella piattaforma Cmf-B, che darà la possibilità di avere una versione ibrida dell’amatissima Duster.

Sembra confermato il powertrain full hybrid 1.6 140 CV. Si potrà inoltre scegliere tra trazione anteriore e integrale. Per quanto riguarda la motorizzazione, dovrebbe essere a disposizione anche il motore 1.0 tre cilindri a benzina da 100 o 110 cavalli e quello bifuel Gpl 100. Ancora dubbi invece sull’1.3 TCe da 150 cavalli e sull’ 1.5 Blue dCi da 115 cavalli di origine Renault, motorizzazione green che diventerebbe con ogni probabilità anche quella di punta, quanto a performance e a prezzo.

Impostazioni privacy