Dakar 2016, sesta tappa: le Peugeot 2008 DKR primeggiano

Dakar 2016, sesta tappa: le Peugeot 2008 DKR primeggiano

Gli oltre 500 km di prova speciale di oggi, sesta tappa della Dakar 2016, hanno decretato un qualcosa che cominciava ad aleggiare sempre più insistentemente nell’aria: le Peugeot 2008 DKR sono inarrivabili. Lo dimostra l’ennesimo podio conquistato dai “leoni”, Peterhansel e Sainz in ordine, mentre Loeb solo quarto.

Continua a leggere

Continua a leggere

Salar di Uyuni, una tappa di oltre 500 km su una distesa situata a 4.000 metri di altezza, uno dei passaggi più intensi per piloti e mezzi che devono combattere contro le temperature e la rarefazione dell’ossigeno, cercando di dare il 100% senza perdere lucidità. In questa sesta tappa della Dakar 2016 le tre Peugeot di Peterhansel, Sainz e Loeb si sono date battaglia senza quartiere lungo tutto il percorso, ad oltre 200 km/h sullo sterrato, con l’intento di primeggiare metro dopo metro e cercando di non lasciare strada per nessuna ragione al mondo. Hanno così guadagnato ancora una volta il podio, con Peterhansel primo e Sainz secondo, mentre Loeb solo quarto, continuando ad allungare sugli inseguitori e confermando sempre più la superiorità delle Peugeot 2008 DKR che li accompagnano in queste “scorribande”.

Adesso la carovana di mezzi e personale si sposterà verso il confine con l’Argentina per preparare la settima tappa, che prenderà il via dopo questo trasferimento di oltre 1.000 km.

Continua a leggere

Continua a leggere

Classifica sesta tappa Dakar 2016

Stephane Peterhansel (FRA, Peugeot) 05:01:07
Carlos Sainz (ESP, Peugeot) a 17 secondi
Yazeed Alrajhi (SAU, Toyota) a 7 minuti e 19 secondi
Sebastien Loeb (FRA, Peugeot) ad 8 minuti e 15 secondi
Nasser Al-Attiyah (QAT, MINI) ad 8 minuti e 51 secondi
Nani Roma (ESP, MINI) ad 11 minuti ed un secondo
Orlando Terranova (ARG, MINI) a 13 minuti e 6 secondi
Mikko Hirvonen (FIN, MINI) a 14 minuti e 15 secondi
Giniel De Villiers (RSF, Toyota) a 15 minuti e 14 secondi
Erik Van Loon (NED, MINI) a 16 minuti e 45 secondi
Ciryl Despres (FRA, Peugeot) a 16 minuti e 45 secondi

Parole di Claudio Anniciello

Da non perdere