Distributori metano, annunciato uno sciopero di 3 giorni

Le associazioni di categoria hanno chiesto un maggiore sostegno al Governo annunciando, qualora non arrivi, uno sciopero di 3 giorni

rifornimento metano

Foto Getty Images | Jason Alden/Bloomberg

La guerra tra Russia e Ucraina ha fatto salire alle stesse il prezzo dei carburanti con conseguenti rincari sulle spese degli automobilisti italiani. per cercare di contrastare gli aumenti il Governo ha deciso di dare un taglio alle accise su diesel e benzina, ma non sul metano che già beneficia di una fiscalità diversa. Una scelta che non è piaciuta alle associazioni di categoria che hanno chiesto un sostegno maggiore al consiglio dei ministri annunciando, nel caso in cui nel prossimo provvedimento utile dovessero essere ignorate proposte, che il settore andrà in sciopero dal 4 al 6 maggio.

Le richieste del settore per il metano

Un annuncio di sciopero del quale il Governo non potrà tenere conto. Tra le richieste ci sarebbero una riduzione dell’Iva dal 22% al 5% (già accordata per gli usi civili e industriali) e l’estensione del credito d’imposta per gli autotrasportatori anche al gas naturale per autotrazione. Un settore, quello del metano, che è importante in Italia tanto che nel 2021 sono state immatricolate 31.420 nuove auto a metano, solo 180 unità in meno rispetto al 2020.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti