Dramma Tesla, distrutta dal confronto: perde sulla caratteristica più importante per chi guida

Grandi problemi in casa Tesla, con uno storico modello che è andato in crisi su uno dei punti principali per gli automobilisti.

Sono diversi gli aspetti sui quali le auto elettriche hanno bisogno di perfezionarsi, in quanto sono ancora molti a essere scettici sulle loro reali potenzialità. Per questo motivo la Tesla sta lavorando duramente per poter cambiare le sorti di queste vetture.

Sono evidenti gli aspetti più critici per queste auto, partendo per prima cosa dal fatto che il loro costo di vendita è davvero elevatissimo. Infatti queste vetture partono da una base ben superiore rispetto alle stesse controparti con motore termico, ecco dunque come mai ancora molti clienti preferiscono virare su queste vetture.

Problemi per questa Tesla
Tesla – AllaGuida.it

La Tesla inoltre, secondo i dati riportati da J.D. Power, è una delle marche che ha mostrato i maggiori problemi per quanto riguarda l’affidabilità. Sono moltissimi infatti i problemi che nascono nel momento in cui si utilizzano questi modelli.

Sono delle realtà che puntano a essere sportive, dimostrando come anche l’elettrico possa ben figurare per quanto riguarda le prestazioni su strada. Al momento è però evidente come non si possano percorrere viaggi troppo lunghi.

Lo dimostra lo studio che è stato portato avanti da Consumer Reports una delle più note organizzazioni americane no profit. Quest’ultima ha infatti messo in mostra come la Tesla Model Y sia in grossa crisi nel confronto diretto con una serie di altre automobili elettriche.

Tesla Model Y: incredibili limiti di tenuta

L’organizzazione in questione ha deciso di mettere l’una in confronto con l’altra la Tesla Model Y con la Ford Mustang Mach-E, la Hyundai Ioniq 5 e la Volkswagen ID.4. L’intento era quello di mettere alla prova le varie autonomie di queste auto in condizioni molto diverse.

Tesla Model Y, crolla nell'autonomia
Tesla Model Y (Ansa – AllaGuida)

I percorsi erano uguali per tutte e avrebbero dovuto mostrare la loro tenuta in condizioni ben diverse l’una dall’altra. Le temperature sarebbero state in un primo tempo gelide, poi miti e infine molto calde.

Ecco allora che quello che è emerso dagli studi è stato abbastanza chiaro, con l’auto elettrica che in generale perde di prestazioni nel momento in cui calano le temperature. Questo comporta una sensibile diminuzione dell’autonomia, ma è la Tesla Model Y ad aver messo in luce i risultati peggiori.

Infatti la casa statunitense aveva dichiarato un massimo di 525 km per la tenuta in strada della Model Y, ma il problema è che non ci è andata nemmeno lontanamente vicina. Inoltre non si è trattato solo di un limite legato alla temperatura esterna, ma anche in condizioni molto più favorevoli non è stata in grado di rispettare certi dati.

Queste auto sono state valutate mantenendo una velocità di 110 km/h in autostrada, con la distanza che è stata di 230 km. Nel momento in cui la tratta è stata con condizioni estremamente fredde, con un valore di -8°, la Tesla Model Y ha tenuto su strada solo per 299 km.

La Mustang Mach-E, con un’autonomia dichiarata di 434 km, ha superato i 300 km, la Hyundai Ioniq 5, ha toccato i 294 km, ma ha dichiarato 412 km e infine la Volkswagen ID.4 è passata da 386 km a 273 km. La Tesla dunque è quella che nettamente ha visto sballare maggiormente i risultati reali da quelli dichiarati.

Impostazioni privacy