E-GAP, la prima colonnina mobile di ricarica per auto elettriche

Grazie al servizio di E-GAP, azienda nata nel 2019, in meno di mezz’ora il van riesce a ricaricare la batteria del veicolo fino all’80%

E-GAP

Foto Instagram | Profilo ufficiale @e.gap.italia

Molti utenti lamentano, quando si parla di vetture elettriche, la scarsità sul territorio italiano delle colonnine per la ricarica. Proprio per provare a sopperire a questa mancanza è nata E-GAP, la prima colonnina di ricarica mobile, on-demand e sostenibile nata per le vetture elettriche in Europa.

E-GAP, ricarica all’80% in 30 minuti

Il servizio, disponibile anche in Italia, può essere utilizzato tramite l’omonima applicazione per smartphone. Attraverso l’app, l’utente può richiedere una ricarica a domicilio. Questa sarà di livello “fast charge” fino a 60 kW e verrà eseguita tramite un e-van a zero emissioni.

Una bella svolta per tutti i possessori di auto elettriche, che non dovranno più ricercare le colonnine per poter ricaricare la propria vettura. Infatti, una volta utilizzata l’app, sarà lo stesso operatore di E-GAP ad arrivare nel luogo indicato e ad occuparsi della ricarica dell’automobile.

In meno di mezz’ora il van di E-GAP riesce a ricaricare la batteria del veicolo fino all’80%. Questo, avviene tramite presa CCS Combo 2, già disponibile sull’automobile elettrica. Questo pratico strumento riesce così a diminuire in maniera notevole i tempi di ricarica. Infatti, per ottenere la stessa energia da una semplice colonnina AC, quindi raggiungere l’80% della carica, ci vuole fino ad un’ora e mezza.

A ricarica avvenuta, il sistema di E-GAP provvede ad addebitare direttamente sulla carta di credito il costo totale della ricarica. Il servizio proposto dall’azienda, nata nel 2019, è attivo tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 7 alle 22.

E-GAP, che come detto è nata due anni fa, è attiva con 3 van a Milano e 4 a Roma. Presto, però, sarà disponibile anche in altri città, sia italiane che Europee. Inoltre, l’azienda offre anche diversi servizi aggiuntivi, come la riattivazione emergenziale del veicolo elettrico e l’erogata autonomia, che non prevede la presenza fisica del richiedente del servizio.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.