Incentivi ed ecobonus per le auto elettriche: perché sono già esauriti?

Fondi scarsi: questo il motivo di un esaurimento tanto rapido dell'ecobonus, che ha bisogno un immediato rabbocco da parte del governo

Incentivi ed ecobonus per l'elettrico: perché sono già esauriti?

Foto Unsplash | CHUTTERSNAP

Che gli incentivi per l’acquisto di auto ibride plug-in (emissioni 21 a 60 g/km) o elettriche (emissioni da 0 a 20 g/km) si sarebbero esauriti entro la fine dell’anno era annunciato già da tempo. Oggi i 290 milioni stanziati dal governo all’inizio dell’anno sono ufficialmente finiti

Francesco Naso, segretario generale di Motus-E, piattaforma dedicata alla transizione verso l’elettrico, ha dichiarato che i fondi si sarebbero esauriti 20-25 giorni prima di quanto previsto. Segnale di grane successo o di scarsità di risorse?

Attualmente, chi ha già fatto richiesta dell’incentivo, potrà usufruirne se l’auto nuova verrà immatricolata entro i prossimi 180 giorni, stando comunque entro la fine del 2021. Inoltre al momento è in essere un extra bonus di 2 mila euro con rottamazione mille senza, sempre per l’acquisto di auto elettriche: il problema è che questo extrabonus potrebbe non essere valido in assenza dell’ecobonus principale. Nel caso in cui non lo fosse, i 57 milioni che non sono ancora stati utilizzati andranno quindi spostati o investiti in altro modo. 

Un problema che invece non tocca gli incentivi attivi da fine luglio scorso: il governo ha stanziato 200 milioni per l’acquisto di vetture a benzina, diesel o ibride con emissioni di CO2 tra i 61 e i 135 g/km. Attualmente è stato consumato soltanto il 27% del fondo, ma quello che rimane potrebbe essere esaurirsi a stretto da chi vuole cambiare auto ma non può più accedere a quello dedicato a elettriche e ibride plug-in.

Al momento si è venuta a creare una situazione paradossale, che vede un perfezionamento dell’extrabonus senza intervenire sul bonus principale mentre venivano incentivati gli acquisti di auto endotermiche: una direzione opposta a quella dei restanti paesi europei.

Il mercato dell’auto ha segnato una lieve ripresa grazie a incentivi ed ecobonus, che però si sono dimostrati estremamente scarsi per rispondere alle esigenze dei consumatori ma anche iniziare una conversione verso i veicoli elettrici su larga scala. Ora toccherà al governo mettere mano alla normativa e soprattutto stanziare fondi adeguati perché tutto questo avvenga.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.