EICMA 2018: le migliori novità esposte alla Fiera di Milano

Partito il salone EICMA 2018 di Milano, ecco quali sono le moto 2019 più interessanti dal nostro punto di vista

da , il

    Il salone EICMA 2018 di Milano è già abbondantemente avviato, con al seguito tutta la serie di novità che le Case motociclistiche hanno voluto svelare sotto i riflettori. Sono arrivate sorprese e modelli già noti, così come consuetudine. Ma noi andiamo a vere quali sono i modelli di moto 2019 più interessanti presentati a Milano.

    Guarda anche:

    Aprilia RSV4 1100 Factory

    Aprilia RSV4 1100 Factory

    Senza ombra di dubbio l’Aprilia RSV4 1100 Factory può essere annoverate tra le novità più interessante dell’edizione 2018 di EICMA. La superbike di Noale ha fatto una cura dimagrante ed un’iniezione di potenza rispetto alla generazione che già conoscevamo, tanto che il motore ha guadagnato 100cc e sprigiona 217 cavalli alla massima potenza. 199 kg con il pieno, ma nuovi sono anche i freni e le sospensioni.

    Ducati Hypermotard 950

    Ducati Hypermotard 950

    Restiamo sempre in Italia, o meglio puntiamo la lente su una Casa di origine italiana ma che adesso viene controllata da Audi, per parlare della nuova Ducati Hypermotard 950. Cambia in parte l’estetica rispetto la precedente generazione, adesso più sinuosa e filante, ma grazie all’elettronica diventa anche più adatta a tutti “i polsi”. Maggiore potenza anche per questo modello, che adesso arriva a 114 cavalli.

    Ducati Panigale V4 R

    Ducati Panigale V4 R

    Non ci vogliamo spostare dalla Ducati, perchè estremamente attesa ed interessante, tanto da sollevare un bel chiacchiericcio di fondo, è stata la Ducati Panigale V4 R, versione estrema della superbike Ducati. Si tratta infatti di una MotoGP con targa e fanali, capace di 221 cavalli ed accorgimenti aerodinamici come le alette in carbonio. Ducati ha toccato una nuova vetta in termini di potenza, mai raggiunta prima, che per giunta salta addirittura a 234 cavalli se viene montato lo scarico Akrapovic proposto.

    Kawasaki Z400

    Kawasaki Z400

    Il mercato delle moto di media cilindrata è sicuramente in espansione anche in Italia, fenomeno che fino a qualche anno fa non avremmo mai ipotizzato. D’altronde diversi sono i risparmi come consumi, costo della manutenzione, assicurazione, pur garantendo un certo divertimento. Dalla Kawasaki arriva allora la nuova Z400, sorella media della naked che ha fatto la storia del brand giapponese. Più cavalli rispetto la Z300, in totale sono 45, la rendono adatta ad un pubblico variegato, così come il peso ridotto ne garantiscono una fruibilità tutto sommato facile.

    Moto Guzzi V85 TT

    Moto Guzzi V85 TT

    Si tratta di un ritorno di Moto Guzzi nella gamma delle adventure quello voluto con la Moto Guzzi V85 TT. Diversi sono i particolari che la rendono una moto adatta a fare praticamente tutto, come il cerchio anteriore da 19 pollici, il peso contenuto a “soli” 208 kg a secco ma comunque un’impiantistica come i freni Brembo con doppio disco da 320 mm all’anteriore. A spingerla ci pensa un motore bicilindrico da 853 cc e 80 cavalli.

    Yamaha Tenere 700

    yamaha tenere 700

    Finalmente vediamo la versione di serie della Yamaha Tenere 700, dopo che lo scorso anno arrivà un concept che solleticò semplicemente i palati. Il suo terreno ideale è forse più il fuoristrada che le lingue di asfalto, con un telaio in acciaio a doppia culla ed un motore bicilindrico frontemarcia che promette un’erogazione per nulla appuntita ma molto accomodante.

    KTM 790 Adventure

    KTM 790 Adventure 2019

    Si tratta sicuramente di una moto particolarmente attesa la nuova KTM 790 Adventure, novità della casa austriaca che vanta una scheda tecnica invidiabile. Non solo per il bicilindrico 799cc da 95 cavalli e 88 Nm di coppia massima, ma anche per le sospensioni WP regolabili e per il cambio Quickshifter+.