Ferrari F8 Tributo Spider, con Mansory è una belva da oltre 350 km/h

Con gli interventi del tuner la vettura di Maranello accelera da 0 a 100 km/h in appena 2,6 secondi toccando i 354 km/h di velocità massima

Ferrari F8 Tributo Mansory

Ferrari F8 Tributo Mansory - Foto credits Facebook Mansory

Un anno fa Mansory, noto tuner specializzato nell’elaborazione di supercar, presentò la sua personale interpretazione della Ferrari F8 Tributo. Ora, a distanza di tempo, è il momento della F8XX Spider, versione a cielo aperto della famosa vettura di Maranello.

Un’auto che è un inno alla velocità a partire dall’estetica con un paraurti reso ancora più aggressivo dallo splitter e dalle alette aerodinamiche, mentre nel posteriore spicca un estrattore nuovo di zecca e due ali per tenere schiacciata a terra la supercar. A completare l’allestimento, poi, ecco cerchi in lega da 21” davanti e 22” dietro, oltre a una vernice verde opaca che la rende ancora più aggressiva.

Con Mansory la Rossa diventa una hypercar

Dal punto di vista tecnico, poi, tutto è pensato per raggiungere velocità neanche immaginabili: gli interventi degli specialisti Mansory sul motore della Ferrari hanno portato ad un totale di 880 CV e 980 Nm. Un incremento importante rispetto ai 720 CV e 770 Nm erogati di partenza dal 3.9 V8 biturbo.

Interventi che portano la prestazioni della F8 Tributo Spider di Mansory ad accelerare da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi toccando i 354 km/h di velocità massima. Numeri importanti che fanno della vettura una vera e propria hypercar.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti