Ferrari, il campione del mondo rivela: “Sono stato ad un passo dalla firma”

Clamoroso retroscena sul matrimonio sfiorato tra il team di Maranello e uno dei piloti più forti dell’ultimo decennio. La rivelazione

La Scuderia Ferrari è praticamente da sempre un punto di arrivo per ogni pilota di Formula 1. La gloriosa storia del Cavallino, nonché il suo fascino, rendono il team italiano uno dei più ambiti del Circus, probabilmente il più ambito in assoluto. Tanto che nel corso dell’ultima decade fenomeni del calibro di Fernando Alonso e Sebastian Vettel, rispettivamente due e quattro volte campioni del mondo, non hanno potuto fare a meno di trasferirsi a Maranello per poter provare l’ebbrezza di vincere con la tuta della Rossa. La stessa che hanno provato miti come Michael Schumacher, Juan Manuel Fangio e Gilles Villeneuve.

Formula 1, il retroscena su Rosberg-Ferrari
Il retroscena sul mancato arrivo del campione del mondo in Ferrari (AnsaFoto) – Alla Guida

A onor del vero, però, c’è anche chi, dopo essere stato corteggiato dalla Ferrari, ha deciso di non cedere alla ‘tentazione’ e continuare la propria carriera per altri lidi. Ci riferiamo, nel dettaglio, a un pilota poi laureatosi campione del mondo negli anni successivi all’episodio.

Ferrari, il top-driver è stato ad un passo: il retroscena

Stiamo parlando di Nico Rosberg, pilota figlio d’arte diventato campione del mondo con la Mercedes nel 2016. A rivelare il retroscena è stato proprio il diretto interessato in un suo intervento ai microfoni di Sky Sports durante la diretta del Gran Premio d’Italia. Ecco cosa ha detto il tedesco.

Il retroscena sul mancato arrivo del campione del mondo in Ferrari
Rosberg-Ferrari, matrimonio sfiorato: il racconto del pilota (AnsaFoto) – Alla Guida

In passato ci sono stati alcuni momenti in cui ho avuto l’opportunità di firmare per la Ferrari, tant’è che sono stato a Maranello un paio di volte”, ha rivelato Rosberg parlando alla nota emittente televisiva. Poi è entrato nel merito della vicenda raccontando: Sul tavolo c’erano diverse opzioni da valutare, ma alla fine sono stato felice a scegliere di restare alla Mercedes. Quella si è rivelata la scelta giusta per me”.

E in effetti, la permanenza nel team di Brackley avrebbe poi permesso al tedesco di vincere il campionato del mondo nel 2016, al termine di una lunga battaglia con il compagno di squadra Lewis Hamilton. Uno sliding doors emblematico di quanto sia importante fare le scelte giuste nel corso della carriera. Anche se poi Rosberg non ha nascosto un punta di rimpianto per non essere riuscito a vivere l’esperienza unica di guidare una vettura della leggendaria compagine emiliana. “Nella prossima vita voglio correre con la Ferrari”, ha infatti concluso tra l’amaro e il sognante.

Impostazioni privacy