Ferrari Monza SP1 e SP2: ispirate al design del passato ma high-tech

Le nuove nuove creazioni firmate Ferrari, la SP1 e la SP2, hanno il più potente motore V12 della storia dell'azienda di Maranello.

da , il

    Le Ferrari Monza SP1 e SP2 sono state svelate in occasione del Capital Markets Day organizzato casa del Cavallino Rampante. Si tratta di due supercar iper esclusive, in tiratura estremamente limitata, e fanno parte del nuovo programma Icona di Ferrari. Come è evidente, le due vetture traggono ispirazione dalle barchette del passato, come ad esempio la 166 MM del 1948. Il design è di ispirazione classica, ma non manca di grinta e sottopelle la tecnologia è avanzatissima.

    Anche se lo stile e simile, le differenze non mancano. La Ferrari Monza SP1 è una monoposto senza compromessi che davvero spicca nel mondo delle auto ad alte prestazioni odierne. Il frontale si fa riconoscere per uno splitter in fibra di carbonio, ma anche per l’ampia griglia e le luci DRL a LED sottilissime e sporgenti rispetto al resto.

    Guarda anche:

    Il parabrezza non c’è e questo permette al guidatore di assaporare una sensazione di guida unica in stile Formula 1. Gli sportelli si aprono verso l’alto e regalano l’accesso ad un ambiente interno minimalista ricco di fibra di carbonio.

    La Ferrari Monza SP2, invece, è una biposto. Ma il sedile del passeggero non è l’unica differenza: c’è anche un piccolo parabrezza ed un roll bar. In più la vettura è dotata del cosiddetto Virtual Wind Shield, che prevede una carenatura speciale che devia il flusso d’aria per mantenere il comfort di guida ai massimi livelli.

    Ferrari Monza SP1 e SP2: motore, prestazioni e scheda tecnica

    Ferrari Monza SP1 e SP2
    Cilindrata: 6.496 cm³
    Cilindri: V12
    Potenza: 603 kW (810 CV) a 8500 giri/min
    Coppia: 719 Nm a 7000 giri/min
    0-100 km/h: 2,9 s
    0-200 km/h: 7,9 s
    Velocità massima: >300 km/h