Ferrari, si pensa già al 2024: la nuova macchina fa discutere, ecco come sarà

Grandi novità in vista per la Ferrari, con il Cavallino Rampante che fa discutere per la nuova monoposto del 2024.

I sogni di gloria iniziati all’inizio del 2023 sono rapidamente svaniti in casa Ferrari. La Rossa non è mai stata competitiva per poter battere una Red Bull che in questa stagione si è rivelata per il secondo anno consecutivo dominante, e in questa stagione ancora di più rispetto al 2022.

L’alternanza di prestazione dei due piloti non ha inoltre aiutato la classifica generale, con Leclerc che è ben staccato anche dalla Aston Martin di Fernando Alonso e dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Sainz è stato per tutto l’anno davanti al monegasco in classifica, salvo poi cedere il passo al compagno di squadra dopo Spa, causa il ritiro.

La Ferrari dunque ha bisogno di una serie di grandi cambiamenti in vista della prossima stagione ed è evidente come il popolo della Rossa non sia per nulla contento di questa situazione. Di sicuro non è felice nemmeno il Team Principal Frederic Vasseur, con l’ex Alfa Romeo che da inizio sta dando vita a una serie di importanti cambiamenti nella Scuderia.

Si punta infatti a rinnovarsi per poter puntare al futuro con convinzioni maggiori rispetto al passato. La Ferrari deve tornare a vincere e l’obiettivo nelle ultime dieci gare dell’anno sarà proprio provare a portare Leclerc o Sainz almeno una volta sul gradino più alto del podio. Sarà però la vittoria di una semplice battaglia, con la guerra che ha già il proprio vincitore, ecco dunque come mai si sta pensando alla stagione 2024 e le polemiche non mancano.

Ferrari 676: ecco come sarà la monoposto del 2024

Se si vuole tornare a vincere è evidente come la Ferrari abbia bisogno di un radicale cambiamento rispetto al passato e dunque serve una vettura nuova. Di solito si cerca sempre di migliorare la monoposto precedente, ma a quanto pare a Maranello si è scelto di abbandonare il progetto della SF-23.

Frederic Vasseur, cambio monoposto nel 2024
Frederic Vasseur, le novità future della Ferrari (Ansa – AllaGuida)

La sua realizzazione prevede infatti troppe problematiche per poter essere considerata vincente e si partirà prima di tutto dall’eliminazione delle pance scavate per farle diventare più estreme, ricopiando così lo stile Red Bull. Questa sarà comunque la prima vera monoposto progettata da Frederic Vasseur e dal suo Team, dato che l’auto di quest’anno è ancora figlia del vecchio corso gestito da Mattia Binotto.

Il capo dell’aerodinamica sarà Diego Tondi, mentre il tecnico che dovrà andare a sostituire David Sanchez come Head of Vehicle Concept sarà Fabio Montecchi. Queste due sono le novità più importanti rispetto al 2023 in casa Ferrari e da loro ci si aspetta moltissimo.

La grande fortuna per la Ferrari, come per tutte le altre Scuderie che sono pronte a ridurre il gap con la Red Bull, che per altri due anni i regolamenti non verranno toccati. Questo dà così modo di poter lavorare su un medio termine e rinnovare una monoposto che nel 2025 verrà solo ritoccata. Tornare a essere competitivi per il titolo è un dovere quasi morale quando si corre con la Rossa, con Vasseur che lo sa bene.

Impostazioni privacy