Fiat 500, che follia negli Stati Uniti: mai vista una modifica del genere

Fiat 500, questa sì che è davvero una follia assoluta. E’ avvenuto negli Stati Uniti, scopriamo di cosa si tratta.

La Fiat 500 è davvero un’icona automobilistica rinomatissima, tutt’oggi molto apprezzata dagli automobilisti. Questa vettura ha letteralmente cambiato la storia dell’automobile in Italia. Quando venne prodotta per la prima volta, la nostra Nazione era decisamente lontana dal livello di industrializzazione che oggi invece è stato ampiamento raggiunto, e le automobili FIAT sono diventate un simbolo dei progresso avuto nel corso dei decenni dal nostro paese.

500 dragster
Fiat 500 (allaguida.it – Stellantis)

Anche a livello sociale rappresentò un punto di svolta. Era un veicolo che costava veramente poco rispetto a ciò che fino a quel momento rappresentava l’autovettura. 

La 500 era stata appositamente creata invece per tutti, donando al brand torinese una popolarità e iconicità rimaste intatte ancora oggi. Anche se qualcuno, evidentemente, ci ha tenuto particolarmente a cambiare le carte in tavola. E’ vero che la 500 è cambiata moltissimo nel corso degli anni, sino ad arrivare alla moderna versione sostenibile. Qualcuno, però, ha pensato bene di rivoluzionare completamente la mitica vettura popolare tutta italiana.

Fiat 500, che cambiamento: agli italiani non piacerà

Al tempo fece discutere il dragster allestito dal brand statunitense Legacy Innovations, un modello pensato per dare il massimo sulle piste di accelerazione. Per realizzare tale progetto impressionante, il suo creatore è partito da una Fiat 500 del 1959. E’ stata scelta una vettura della  serie ‘America’, riconoscibile grazie a dei fanali anteriori rialzati.

500 dragster
La 500 rivisitata (Youtube) – Allaguida.it

Una creazione, questa, che al tempo fu pensata e studiata per il mercato degli Stati Uniti e che oggi riprende nuova vita grazie alle modifiche. Certo, diciamo che di quella 500 non è rimasto praticamente niente, eccetto la scocca. Il telaio è stato costruito da zero in cromo-molibdeno. Il corpo originale della 500 rimane vincolato in maniera solida soltanto nell’estremità posteriore. E il motore? E’ un potente propulsore V8 427 Small Block a carburatori di derivazione Chevrolet. Si trova in posizione anteriore e può erogare una potenza massima di 735 cavalli. La potenza motoristica viene scaricata su due pneumatici Hoosier, appositamente sviluppati per gare d’accelerazione, come raccolto dalla Gazzetta dello Sport.

A caratterizzare questa stravagante auto, anche una wheelie-bar removibile. E’ necessaria per evitare che tale mezzo realizzi impennate eccessive. Di sicuro siamo tutti abituati a vedere la Fiat 500 attraverso altre immagini e scatti, ma sappiamo anche che gli Stati Uniti d’America sono famosi per le modifiche più stravaganti possibili riguardanti ogni tipo di veicolo. In Italia siamo più sobri sicuramente, ma in ogni caso una 500 è una 500: anche così, il suo fascino rimane.

Impostazioni privacy