Fiat 500, è pazzesco: Stellantis ci è riuscita grazie a lei

I numeri del primo semestre 2023 promuovono le scelte di Stellantis in Europa: a trascinare il Gruppo, le ottime prestazioni di Fiat 500

Sono i numeri, più di tutto, a certificare il successo o meno di un produttore in ogni campo, quello dell’automotive non fa differenza. E i conti, in casa Stellantis, nei primi sei mesi del 2023 tornano tutti anche grazie agli ottimi risultati dei suoi modelli. Uno in particolare, la nuova Fiat 500 elettrica che va alla grande.

Fiat 500 elettrica, risultati sorprendenti: è tutto vero
Fiat 500 elettrica, risultati sorprendenti (Press Media) – Allaguida

Lo dimostrano i dati dell’ultimo semestre, Stellantis ha rafforzato la sua posizione in Europa, diventano leader di mercato in Italia, Francia e Portogallo. In particolare sul mercato dei modelli 100% elettrici l’azienda è al primo posto in Italia, Francia e Spagna grazie a due modelli su tutti, Peugeot e-208 e Fiat 500e che sono al vertice dei rispettivi segmenti.

In più nel mercato europeo, basato su 30 Paesi, Stellantis guida anche nei veicoli commerciali in Belgio e Lussemburgo, Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Polonia e Paesi Bassi. Complessivamente sono 1,44 milioni di immatricolazioni in Europa, in crescita del 5,3% rispetto allo stesso periodo del 2022, per una quota di mercato complessiva del 19,1%.

La scommessa sull’elettrico si sta quindi rivelando vincente. In Europa la Casa automobilistica torinese ha registrato 271.800 unità di questo segmento su 645.000 vendute a livello globale nei primi sei mesi del 2023, con la 500 elettrica come BEV più venduta del gruppo. In Italia, Fiat 500 elettrica è in assoluto la city car più venduta, con una quota di mercato del 12,8%.

Ma non è tutto, perché anche le prestazioni della regione MEA, quella che comprende nazioni come Turchia, Atabia Saudita, Siria, Isreaele, Qatar, Bahrain ma anche tutti i Paesi africani, i numeri di Fiat sono notevoli. Nel mercato turco è leader con il 18,2% di quota, grazie soprattutto alla Fiat Tipo che è il veicolo più venduto. Da poco il marchio torinese ha anche aperto nuovi stabilimenti in Algeria per la produzione della 500 Hybrid e del Doblò.

Stellantis vola grazie all’elettrico ma non solo: l’impegno verso una mobilità più sostenibile

Le ottime prestazioni della Fiat 500 elettrica sono in linea con il piano globale di Stellantis che punta entro tempi ragionevolmente brevi su una mobilità a zero emissioni. Al momento in produzione ci sono 24 BEV, cioè modelli completamemnte elettrici, sul mercato, con il piano che prevede di portarli quasi al doppio entro la fine del 2024.

Le strategie di Stellantis sono chiare: piano fino al 2030
Le strategie di Stellantis sono chiare (Press Media) – Allaguida.it

Nel settore strategico dei BEV quindi Stellantis è in testa al segmento A con il 39% di quota, ma anche nei segmenti B e B-SUV, rispettivamente con il 62% e il 53% di quota e nel segmento CV (il 46% di quota).

In Italia, alla fine del primo semestre, Stellantis è in testa con con 281 mila unità vendute in tutto per una crescita del +10%. Seconda posizione per Volkswagen che ha totalizzato 137 mila unità vendute con un miglioramento del +28% rispetto al 2022 e terza Renault che si attesta a 88 mila unità vendute per una crescita del +33%.

Dati incoraggianti, in linea con la strategia di elettrificazione varata da tempo in casa Stellantis. Ilk, piano prevede entro il 2030 di avere nelle gamma più di 75 modelli di veicoli elettrici a batteria e toccare una quota pari a 5 milioni di unità BEV vendute ogni anno a livello globale.

Sempre entro la fine del decennio i modelli BEV dovranno rappresentare il 100% delle vendite in Europa e il 50% delle vendite (compresi i veicoli commerciali leggeri) negli Stati Uniti. Ecco perché a cominciare dal 2026, tutti i nuovi modelli lanciati in Europa saranno esclusivamente BEV.

La strategia per raggiungere questi obiettivi è quella di potenziare l’ecosistema di produzione delle batterie con il supporto di cinque gigafabbriche (tre in Europa e due in Nord America). Sono quelle di Termoli, Kaiserslautern in Germania, Douvrin in Francia, Windsor in Canada e Kokomo negli Stati Uniti, più Torino come laboratorio. Grazie a queste e ad altri contratti con fornitori esterni, sarà soddisfatto il fabbisogno stimato di 400 gigawattora di capacità entro il 2030.

A questo si affianca la ricerca sulle basi dei modelli in produzione. Attualmente ci sono quattro piattaforme BEV di nuova generaz8ione, cioé STLA Small, Medium, Large e Frame e tre moduli di azionamento elettrico (i cosiddetti EDM) che vanno incontro ad esigenze diverse

Mettendo insieme di tutte queste soluzioni Stellantis potrà produrre veicoli con prestazioni ai vertici nel loro settore, per autonomie che vano da 500 a 800 chilometri, Inoltre avranno propulsione a trazione anteriore, posteriore e integrale.

Inoltre entro il 2024 è già previsto l’utilizzo di due diverse tipologie di batterie. La prima è priva di nichel e cobalto, con costi ridotti e stabili e con densità energetica ottimizzata. L’altra invece rappresenta un’opzione ad alta densità energetica a base di nichel. E dal 2026 è previsto l’arrivo della prima tecnologia competitiva per le batterie allo stato solido.

Fiat 500 elettrica, è un risultato pazzesco: tutte le caratteristiche della city car più venduta nel suo segmento

Tutto questo però è già una realtà sulla nuiva Fiat 500 Elettrica, prima city car a zero emissioni della Casa toriense che in Italia è venduta in tre versioni: Hatchback, Cabrio e 3+1. Il design richiama quello del primo modello originale e storico, datato 1957, ma tutto il resto nella carrozzeria e negli interni strizza l’occhio al futuro.

Elettrica e performante, il successo della nuova 500: lo dicono i numeri
Elettrica e performante, il successo della nuova 500 (Press Media) – Allaguida.it

Gli interni in particolare sono stati progettati con materiali di alta qualità. In particolare la plancia si differenzia dalla concorrenza per un cruscotto digitale da 7 pollici, abbinato allo schermo Uconnect da 10,25″.

Il guidatore utilizzando i due sistemi ha quindi la possibilità di gestire le principali funzioni di bordo come climatizzazione, navigazione, Android auto/Apple CarPlay. Ma anche controllare lo stato del motore elettrico e approfittare degli ADAS. Tra questi troviamo telecamera posteriore a 360 gradi, cruise control adattivo, sistema di rilevazione di mantenimento attivo della corsia, sensore dell’angolo cieco e di rilevazione della stanchezza del guidatore.

Tre le versioni, con motori da 95 e 118 CV complesivi e anche tre allestimenti. La versione Red presenta cerchi in acciaio da 15”, luce Led e proiettori alogeni, climatizzatore automatico, cruise control, Keyless-go,Traffic Sign Recognition e Traffic sign information.

Invece nell’allestimento Nuova 500 troviamo cerchi in acciaio da 15′ e cavo di ricarica pubblica (Mode 3). Infine nella versione La Prima By Bocelli anche la sacca avvolgi cavo di ricarica. I prezzi di listino per l’Italia? Vanno dai 30.450 euro della versione Hatchback ai 33.450 di quella Cabrio.