Fiat ad Auto e Moto d'Epoca di Padova 2017: i gioielli italiani di FCA Heritage

171020_Heritage_Padova_01

171020_Heritage_Padova_01

Il salone auto e moto d’epoca di Padova 2017 vedrà per la prima volta la partecipazione in forma ufficiale di FCA Heritage, la divisione del gruppo Fiat-Chrysler dedicata ai veicoli storici dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth. Le date del salone auto e moto d’epoca di Padova 2017 sono, lo ricordiamo, dal 26 al 29 ottobre nel quartiere fieristico della città veneta. E’ la più importante manifestazione fieristica italiana dedicata alle auto (e alle moto) classiche, giunta all’edizione numero 34. FCA Heritage raggrupperà in uno stand unico i modelli esposti di tutti i suoi marchi. Si tratta di cinque vetture storiche e due modelli di attuale produzione.

FCA HERITAGE AL SALONE AUTO E MOTO D’EPOCA DI PADOVA 2017, I MODELLI ESPOSTI

Vediamo quali sono i modelli storici che FCA Heritage esporrà al salone auto e moto d’epoca di Padova 2017. Cominciamo dalla Alfa Romeo 33.3 Le Mans del 1970. Questa vettura proviene dal Museo storico di Arese dell’Alfa Romeo. E’ stata rimessa in moto quest’anno per partecipare al festival di Goodwood. Motore V8 3.0, 400 cavalli a 8.000 giri, telaio monoscocca con pannelli d’alluminio e titanio. Nella versione del 1971 vinse parecchie gare, fra cui la Targa Florio, pilotata da Nino Vaccarella e Toine Hezemans. Nello stand di ACI e ACI Storico sarà esposta invece una Alfa Romeo 8C 2300 Monza, sempre proveniente dal museo di Arese.
Passiamo alla Fiat 525 SS del 1929, una cabriolet sportiva di lusso. Disegnata da Mario Revelli di Baumont, deriva dalla berlina 525 di cui condivide sospensioni ad assale rigido e ammortizzatori idraulici. Il motore invece fu una novità: cilindrata 3.7, potenza di 90 cavalli, velocità massima 120 Km/h. La sigla SS sta per Supercompresso. Costruita fino al 1931, vinse la Coppa delle Alpi e la Coppa delle Venezie. L’esemplare esposto a Padova ha partecipato quest’anno alla Vernasca Silver Flag. Proviene dal Centro storico Fiat di Torino, è uno dei quattro ancora esistenti al mondo.

Altrettanto imperdibile è la Lancia Aprilia, un esemplare del 1937 recentemente restaurato per partecipare alla Mille Miglia 2017. Uscita nel 1936 pochi mesi dopo la morte di Vincenzo Lancia, l’Aprilia fu una vettura molto innovativa. Aveva la carrozzeria autoportante priva di montante centrale, integrata col telaio. La linea era anche molto aerodinamica per gli standard dell’epoca. Molto leggera, raggiungeva 130 Km/h mantenendo i consumi relativamente bassi. Innovativo anche il motore V4 da 1.352 cc, così come le sospensioni a ruote indipendenti anche all’asse posteriore (all’anteriore la Lancia le usava già da parecchi anni). Ultimo esemplare storico esposto al salone d’auto e moto d’epoca di Padova 2017 sarà un’altra Lancia Aprilia, ma del 1946, appartenente quindi alla seconda serie. Motore aumentato a 1.486 cc, V più stretta maggiore coppia ai bassi regimi, freni migliori. Questo esemplare è entrato proprio in questo mese nella collezione di FCA Heritage e verrà presto sottoposto ad un accurato restauro.
Per quanto riguarda la produzione attuale, a Padova ci saranno una Alfa Romeo 4C Spider e una Abarth 124 Spider, sempre un bel vedere.

Parole di Roberto Speranza