Fiat Fastback, le prime immagini del SUV coupé

La casa italiana ha rilasciato due immagini del nuovo modello che sbarcherà in Brasile e poi in tutto il Sud America

Fiat Fastback

Fiat Fastback - Foto credits Fiat press

Fiat Fastback, il SUV coupé che il marchio italiano lancerà sul mercato del Brasile e successivamente anche in altri paesi dell’America Latina, è finalmente realtà. La divisione sudamericana di Stellantis ha diffuso due immagini che mostrano quello che era stato presentato come il Project 376 e che ora si prepara a diventare uno dei modelli di punta del brand italiano in Brasile e, magari in futuro, pronto a sbarcare in Europa magari in formato rivisto.

L’esemplare di Fiat Fastback mostrato è rifinito in White Banchisa con tetto nero a contrasto e in questo caso sono ben visibili le proporzioni da SUV sportivo con un montante C inclinato e un tetto che scende verso la parte posteriore in pieno stile coupé. Caratterizzato da un frontale esclusivo con una griglia tridimensionale a nido d’ape, l’auto dispone di prese d’aria laterali e finiture in cromo scuro.

Le caratteristiche di Fiat Fastback

In dotazione Fiat Fastback può vantare anche una firma ottica full LED sia all’anteriore che al posteriore, con luci orizzontali sottili e tecnologiche con elementi divisi e fluttuanti in posizione rialzata. All’interno dell’abitacolo, invece, si trova una plancia digitale con quadro strumenti da 7” mentre il sistema multimediale si gestisce attraverso un touchscreen da 10” che offre anche la telecamera per la retromarcia e una piastra per la ricarica ad induzione dello smartphone.

La gamma degli ADAS, invece, include l’avviso di collisione con frenata automatica di emergenza, l’avviso di corsia e l’avviso di angolo cieco. Le motorizzazioni offerte, invece, saranno due con il 1.0 tre cilindri da 120 CV e 200 Nm e il 1.3 quattro cilindri da 175 CV e 267 Nm abbinati a trazione anteriore e al cambio CVT che avrà sei o sette rapporti a seconda della versione scelta.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti