Ford GT, il mito intramontabile adesso è in versione esclusiva

La vettura dell'Ovale Blu non sparirà, ma rinascerà con il nome di Pontiac GT1 in soli 30 esemplari esclusivi da 1,2 milioni di dollari l'uno

Pontiac GT1

Pontiac GT1 - Foto credits GT1 media

Il 2023, per l’iconica Ford GT sarà l’anno d’addio alle scene internazionali. Proprio da questo addio è nata l’idea di costruire 30 esemplari molto speciali con il nome di Pontiac GT1.

Dietro questa idea c’è Fred Calero che ha acquistato dei telai che erano da 10 anni in un deposito e ha deciso di farne altrettante auto che saranno vere GT con caratteristiche incentrate sulle corse e varie tecnologie di ultima generazione.

Il mito continuerà a vivere

il mito della Ford GT, in questo modo, non finirà ma cambierà soltanto nome pur diventando una vettura quasi da collezione. Sotto il cofano della Pontiac GT1 è presente un motore monoblocco in alluminio capace di arrivare fino a 9000 g/min. Il Roush Yates RY45, il nome del propulsore, è abbinato a due turbocompressori Garrett G35 e sviluppa una potenza complessiva vicina ai 1500 CV, oltre a un corpo in fibra di carbonio che la rende leggerissima e quindi ancora più veloce.

Pontiac GT1
Pontiac GT1 – Foto credits GT1 media

Dal punto di vista estetico, invece, le nuove vetture manterranno, nonostante una riprogettazione quasi totale, inalterato il fascino storico. Pontiac prevede di costruire i primi quattro esemplari nel corso del 2023 e venderli ad un prezzo ciascuno di circa 1,2 milioni di dollari. A partire dal 2024, saranno poi assemblate altre quattro unità ogni trimestre fino a quando non si arriveranno alle 30 previste.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti