Ford Kuga Plug-In Hybrid, l'auto più elettrica nella storia dell'Ovale

Ford Kuga Plug-In Hybrid, l’auto più elettrica nella storia dell’Ovale

Era la primavera del 2019 quando con un evento ad Amsterdam denominato “Go Electric” Ford annunciava il suo piano di elettrificazione con la nuova strategia dell’Ovale Blu impegnata a portare in Europa 16 novità caratterizzate dal badge Ford Hybrid. L’anteprima più attesa dai clienti del Vecchio Continente era la nuova Ford Kuga, arrivata alla terza generazione, e prima del marchio di Detroit ad essere abbinata a motorizzazioni mild hybrid, ibride tradizionali e plug-in hybrid.

A corroborare lo sviluppo delle motorizzazioni mild-hybrid, ibride tradizionali e plug-in hybrid (quest’ultima garantisce 72 km di autonomia in solo elettrico) Ford ha annunciato come Kuga sia in grado di offrire la migliore efficienza nei consumi nel segmento di appartenenza, con un valore medio della gamma ridotto fino al 28%, che arriva al 31% per la plug-in Hybrid.

Kuga Plug-In Hybrid e Kuga EcoBlue Hybrid (Mild-Hybrid da 48 volt) sono disponibili dal lancio, mentre la versione Hybrid, che utilizza un sistema full-hybrid con funzione self-charging, arriverà nel corso dell’anno.

Tre ibridi per una line-up diversificata

Kuga è il primo SUV costruito sulla nuova piattaforma globale a trazione anteriore Ford, che, sviluppata per migliorare l’aerodinamica, ottenendo una maggiore efficienza nei consumi di carburante, permette, inoltre, di ridurre il peso fino a 80 kg rispetto alla generazione precedente. Ford, dal canto suo, propone una line-up diversificata: ecco le loro caratteristiche

  • Combina un motore Atkinson da 2.5 litri, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio da 14,4 kWh
  • La batteria può essere caricata utilizzando una presa montata sul parafango anteriore oppure mentre l’auto è in movimento, utilizzando la tecnologia di ricarica rigenerativa, che cattura l’energia cinetica normalmente persa durante la frenata
  • I conducenti possono scegliere quando e come utilizzare la batteria attraverso le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge. Quando la batteria raggiunge il suo livello di carica più basso, la nuova Kuga torna automaticamente alla modalità EV Auto – integrando la potenza del motore benzina con l’assistenza del motore elettrico, utilizzando l’energia recuperata per ridurre il consumo di carburante
  • Utilizza il motore diesel EcoBlue 2.0 litri da 150 CV per una maggiore efficienza nei consumi con tecnologia Mild-Hybrid da 48 volt
  • La tecnologia Mild-Hybrid impiega uno starter/generator, azionato da una cinghia, (BISG) che sostituisce l’alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria
  • La BISG funge anche da motore, utilizzando l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l’accelerazione normale, oltre a far funzionare gli accessori elettrici del veicolo

Utilizza un sistema full-hybrid con funzione self-charging, che consente l’attivazione di guida in modalità completamente elettrica e abbina a un motore benzina ciclo Atkinson da 2.5 litri, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio e un cambio automatico sviluppato da Ford. Arriverà entro la fine dell’anno.

Parole di Riccardo Mantica