Ford Raptor diventa "Very Gay" contro la discriminazione

Il modello, creato per sostenere la comunità LGBTQ+, farà il suo esordio nel Vecchio Continente al Festival of Speed di Goodwood

Ford Very Gay Raptor

Ford Very Gay Raptor - Foto credits Ford media

Ford scende in campo contro ogni tipo di discriminazione. Dal Goodwood Festival of Speed, in programma questa settimana, la casa dell’Ovale Blu continuerà infatti ad esprimere il suo pieno sostegno alla comunità LGBTQ+, con il suo “Very Gay Raptor”, affiancato per l’occasione dal Ranger Raptor di nuova generazione.  

La presenza del Very Gay Raptor” all’evento nei pressi di Chichester, nel Regno Unito, sarà l’occasione per affrontare importanti dibattiti allo scopo di eliminare ogni forma di discriminazione in ambito automotive e non solo. La casa, quindi, presenterà il suo modello con una speciale livrea arcobaleno, con un frontale in oro scintillante e grafiche arcobaleno con l’esemplare che da vettura concept è diventato reale diventando strumento per contribuire a eliminare ogni forma di discriminazione facendo così la sua prima apparizione nel Vecchio Continente a Goodwood.

Ford in prima linea contro la discriminazione

Ford, oltre a mostrare il suo modello in versione arcobaleno, sarà impegnata in alcune live session della sua nuova serie di “Tough Talks”. A condurle, direttamente dal cassone del pick-up “Very Gay Raptor”, sarà ancora una volta la leggenda del rugby gallese Gareth Thomas, il primo rugbista professionista che ha fatto coming out dichiarando la sua omosessualità.

Gli incontri live analizzeranno come l’industria automobilistica possa essere in grado di promuovere una cultura inclusiva e di sostegno per la comunità LGBTQ+, affrontando una serie di argomenti con ospiti importanti come il pilota Abbie Eaton, la comica Catherine Bohart e Lord March, figlio del Duca di Richmond, fondatore del Goodwood Festival of Speed e del Goodwood Revival.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti