FV Frangivento Asfanè: l'hypercar superlusso italiana regina negli Emirati

Nata da un'idea degli imprenditori italiani Paolo Mancini, Giorgio Pirolo e Carlo Pirolo, Frangivento è il marchio di hypercar che combina caratteristiche ad alte prestazioni ed eco-compatibili

FV Frangivento Asfanè

Il lockdown di Natale non spaventa l’imprenditoria dell’auto di lusso italiana. Nei giorni scorsi Paolo Mancini, Giorgio Pirolo e suo fratello Carlo, soci della FV Frangivento Automobili, hanno compiuto una missione lampo negli Emirati Uniti per presentare la FV Frangivento Asfanè all’Emirates Palace di Abu Dhabi, ma soprattutto per avviare una più ampia collaborazione con alcuni investitori locali finalizzata allo sviluppo del marchio e alla commercializzazione della hypercar nella regione.

La missione è stata fortemente voluta dagli investitori emiratini che hanno mandato un cargo della Emirates per portare la hypercar nella penisola in tempo per il Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi, dove la Asfanè è stata esposta come unica vettura davanti ai paddock e ammirata dai piloti e dai pochi selezionatissimi vip ospiti del circus. Ora la FV Frangivento Asfanè si appresta a debuttare al Dubai Mall per le festività natalizie in una Dubai attenta ma non in lockdown.

FV Frangivento Asfanè, hypercar torinese

FV Frangivento è il marchio di hypercar che combina caratteristiche ad alte prestazioni ed eco-compatibili consentendo ai clienti di apportare importanti modifiche estetiche alla forma del veicolo. Nato da un’idea degli imprenditori italiani delle auto di lusso Paolo Mancini, Giorgio Pirolo e Carlo Pirolo, Frangivento stabilisce un nuovo standard nel design delle hypercar con la sua aerodinamica all’avanguardia, la sua attenzione per il comfort e l’ergonomia eccezionali.

Il professor Abdallah Raweh, ambasciatore del marchio Frangivento negli Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato: “FV Frangivento Asfanè è un tributo al ‘Made in Italy’ di tre giovani e affermati imprenditori. Competenza, esperienza, passione: sono le tre caratteristiche che insieme alla loro vasta rete di contatti nel settore delle auto di lusso hanno consentito di creare un’auto sportiva di lusso italiana da sogno “.

Il concept di showroom disegnato da Giorgio Pirolo va esattamente nella direzione della boutique di lusso, dove capi di abbigliamento, oggetti di design ma anche vini e alcune specialità gastronomiche compongono lo spazio espositivo integrandosi con le hypercar per offrire una vera esperienza di lusso italiano moderno e sfidante.

Artigianato made in Italy

FV Frangivento Asfanè, un capolavoro italiano

Lavorando con i migliori artigiani italiani e utilizzando materiali innovativi in fibra di carbonio, FV Frangivento Asfanè offre opzioni di personalizzazione senza precedenti. Gli amanti di questo capolavoro possono scegliere tra varie tipologie di pellami raffinati, arricchiti da effetti speciali. Inoltre, come accade nella definizione degli yacht su misura, possono beneficiare del programma di sviluppo di FV Frangivento e svolgere un ruolo attivo nel processo decisionale durante le fasi di progettazione degli interni e degli esterni.

Le parole di Paolo Mancini: “Questo riconoscimento dagli Emirati Arabi è importante, non solo per noi, ma per il Made in Italy e giunge al termine di un anno molto difficile per tutti. L’industria dell’auto ha sofferto, anche se non tutti i segmenti hanno reagito allo stesso modo. La domanda nella nicchia delle hypercar non ha avuto grossi scossoni, ma la catena della fornitura di componenti sì. FV Frangivento Asfanè ha un alto livello di artigianalità e questo ci dà la flessibilità per reagire rapidamente anche alle situazioni più difficili mantenendo elevati gli standard qualitativi.”

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!