Hamilton, rivelazione shock sull’accordo Mercedes: c’è una “postilla” nel contratto

Rivelazioni shock, quelle di cui vengono a conoscenza oggi gli appassionati della F1, ecco cosa prevede il contratto di Hamilton.

Che Lewis Hamilton sappia sempre come far parlare di sé in qualsiasi momento è fuori da ogni dubbio. Anche ora che non è più l’uomo da battere ormai da più di un anno, l’inglese riesce ad attirare l’attenzione dei media che amano riportare le notizie che gli riguardano. Alcune più bizzarre, altre dall’aspetto prettamente sportivo.

Hamilton, la rivelazione shock
Lewis Hamilton (allaguida.it – Ansa foto)

Per esempio è stato lui stesso a rivelare una curiosità ai giornalisti quando pochi giorni fa ha ammesso che durante le sue vacanze estive avrebbe preso 3-4 chili e per questo ha dovuto fare un po’ di dieta ferrea nei giorni prima del GP d’Olanda. La confessione che ha rilasciato da poco però è un po’ più sorprendente e qui c’è meno da scherzare. Gli appassionati di F1 resteranno impressionati dalle sue pretese.

Rivelazione shock di Hamilton: è tutto già deciso

Visto che di lui si deve parlare tanto, c’era anche chi ipotizzava un suo addio clamoroso alla Mercedes dopo tantissimi anni. Il britannico invece ha da poco firmato l’ennesima estensione di contratto col team anglo-tedesco, mettendo fine ai titoloni ed anche alle speranza di qualche ferrarista di vederlo, magari proprio a Maranello. Hamilton e la Mercedes continueranno insieme almeno fino al 2025.

A proposito delle sue decisioni prima della firma però, Sir Hamilton ha ammesso qualcosa che come già anticipato ha spiazzato molti addetti ai lavori e fan di questo sport. La scuderia ha dovuto rispettare anzi, accettare quella che è a tutti gli effetti una sua scelta. Hamilton lo ha ammesso davanti ai microfoni mentre presentava il GP di Monza. Il pilota inglese resterà anche perché al suo fianco continuerà ad esserci Pete Bonnington, conosciuto nel mondo dei motori come ‘Bono’.

Hamilton, spiegata una novità del suo contratto
Lewis Hamilton in tuta Mercedes (allaguida.it – Ansa foto)

Il trentottenne ha spiegato che Bonnington è stato confermato dalla squadra, scherzando sul fatto che forse un ingegnere ed un pilota non erano mai stati per così tanto tempo insieme. Tempi da record, ammette l’inglese che però di vittorie con ‘Bono’ ne ha condivise tante.

Ed infatti, lui stesso ammette: Mi piace pensare che lavorerò ancora al fianco di Bono e dei ragazzi del team, inseguendo quell’obiettivo e quel sogno comune. Mi piace la sensazione di vivere gli alti ed i bassi tutti insieme. Non esiste niente di simile”. Per quanto possa sembrare un ragazzo più introverso che altro, a quanto pare ad Hamilton piace molto lavorare in team.

Impostazioni privacy