Hyundai: al via la produzione della Bayon, il B-SUV per l'Europa

Ispirata a un villaggio dei Paesi Baschi, la nuova Bayon si prepara a sbarcare in Italia: disponibile a partire da 19.400 euro

Hyundai Bayon

Foto Hyundai

La casa automobilistica coreana ha annunciato di aver avviato la produzione della Bayon, il nuovo B-SUV ideato per il mercato europeo, in arrivo nelle concessionarie nel corso della prossima estate. Prodotto nello stabilimento di Izmit, in Turchia, la Bayon si prepara a sbarcare in Italia, a partire da 19.400 euro.

Bayon, in arrivo in Italia

Il nome si ispira a un luogo di villeggiatura nel cuore dei Paesi Baschi, la città di Bayonne, nota meta turistica, affacciata sull’oceano atlantico. Di dimensioni appena inferiori a quelle del modello Kona, la Bayon punta sull’ampio bagagliaio, che vanta una capienza di ben 411 litri, che salgono a 1205 liti, abbattendo gli schienali dei posti posteriori. Il veicolo è proposto con cerchi da 15 pollici in acciaio o in lega da 16 e 17 pollici. Inoltre, a disposizione dell’acquirente, una vasta gamma di tonalità e colori tra cui scegliere, complessivamente nove per la carrozzeria.

Foto Hyundai

Disponibili due allestimenti

Il B-SUV è proposto in due allestimenti e con due sole motorizzazioni, in nessuna delle quali è prevista la trazione integrale. Da una parte, abbiamo un 1.2 MPi 84 CV (62 kW) con cambio manuale a 5 rapporti e un 1.0 T-GDi 100 CV (74 kW) dotato della tecnologia Mild Hybrid con cambio 6iMT o 7DCT. Ma anche a bordo dell’allestimento base, c’è molta tecnologia, come: la strumentazione digitale su schermo da 10,25 pollici e il sistema infotainment con display da 8 pollici con supporti ad Apple CarPlay ed Android Auto.

Foto Hyundai

Sicurezza ed efficienza nei consumi

Per quanto riguarda la sicurezza, la nuova Bayon può contare sul pacchetto Hyundai SmartSense che include diversi sistemi ADAS, come il Lane Keeping Assist, il Lane Following Assist e il Navigation-based Smart Cruise Control. Inoltre, offre un’eccellente efficienza nei consumi e basse emissioni di CO2 grazie al suo nuovo motore T-GDi, un motore turbo di piccole dimensioni con iniezione diretta per un’efficienza ottimale, in grado di garantire un risparmio di carburante ed efficienza ancora maggiori.

Foto Hyundai

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.