Hyundai richiamerà alcune vetture EV per autocombustione della batteria

A causa di un cortocircuito, le batterie LG montate da Hyundai avrebbero provocato già 15 incendi. Il richiamo costerà 2 miliardi

hyundai

Foto Getty Images | SeongJoon Cho

Hyundai potrebbe a breve lanciare una maxi campagna di richiamo dopo che alcune delle batterie delle sue auto elettriche, circa una quindicina, a causa di un cortocircuito hanno preso fuoco.

Le batterie di LG che provocano l’incendio

Già nel 2020 alcune delle batterie LG montate da Hyndai avevano dato problemi. Il malfunzionamento era stato rintracciato nel separatore delle celle, ovvero la membrana che divide l’anodo dal catodo, permettendo agli ioni di passarvi attraverso. Questo “foglietto” sarebbe stato troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito

Già 15 casi di combustione per veicoli Hyundai

Dal 2018, Hyndai Kona ha già registrato una quindicina di casi di combustione in Corea del Sud. La gravità del fatto è tale che il costruttore sarebbe pronto, dopo le indagini interne all’azienda, a procedere con un maxi richiamo dei veicoli elettrici.

Un richiamo che costerà a Hyundai oltre 2 miliardi 

In accordo con il Ministero dei Trasporti coreano, Hyundai potrebbe procedere alla sostituzione delle batterie su tutti i suoi veicoli elettrici, quasi 33 mila Kona, 21 mila Ionig e 236 autobus. Il costo dell’operazione si aggira intorno ai 2 miliardi di dollari nella sola Corea

Dei costi di sostituzione, Hyundai potrebbe rivalersi sul fornitore delle batterie, LG. Non è ancora però stato chiarito quanto potrebbe costare a quest’ultima l’operazione di maxi richiamo. Fonti ipotizzano circa il 50%.

Cambio di fornitore, si passerebbe a SK Innovation

Non solo: per LG la perdita più grave sarebbe in un eventuale cambio di fornitore di Hyundai, che passerebbe a SK Innovation. Un cambio complesso, soprattutto dopo la sentenza della Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti che avrebbe condannato SK Innovation di aver sottratto segreti industriali proprio alla concorrente LG.

Il divieto di vendita negli Stati Uniti

Di fatto, a SK è stato così fatto divieto di vendere le proprie batterie (anche se montate su veicoli di una casa produttrice altra, come Hyundai) degli Usa per 10 anni.

In attesa di prendere una decisione sul futuro della propria produzione, Hyndai ha sospeso le vendite dei modelli interessati dal guasto sia negli Stati Uniti che in Corea.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection