Il nuovo mini Suv coreano ultracompatto sembra un Range Rover in miniatura: mercato sconvolto, costa pochissimo

Il mercato sei SUV compatti è sempre più ingombrante e l’arrivo della piccola novità sud coreana promette di spaccare il segmento

Il segmento dei SUV (Sport Utility Vehicle) ha assistito a una notevole espansione nell’industria automobilistica negli ultimi decenni. Questa crescita è stata spinta da una serie di fattori, ma sono stati i SUV asiatici a giocare un ruolo significativo in questo fenomeno. In generale, la crescente popolarità dei SUV può essere attribuita alla risposta dei produttori alle esigenze mutevoli dei consumatori.

hyundai presenta concept casper
Nuovo SUV (allaguida.it)

I costruttori asiatici di automobili, in particolare quelli giapponesi e sudcoreani, hanno svolto un ruolo di primo piano in questo scenario e hanno introdotto una vasta gamma di modelli SUV per soddisfare le esigenze dei consumatori globali. Un aspetto notevole dei SUV asiatici è la loro reputazione di affidabilità e valore. Molti di questi marchi sono noti per la qualità costruttiva e la longevità dei loro veicoli, il che ha contribuito a guadagnare la fiducia dei consumatori in tutto il mondo.

Hyundai presenta la concept Casper con le carte in regola per sconvolgere il mercato

La casa coreana ha nel cassetto un progetto di crossover compatta, tipica del mercato asiatico, che promette grazie anche al prezzo concorrenziale di inserirsi con prepotenza nell’affollato segmento di cui fa parte. Dall’aspetto simile al Range Rover, sogno di tanti appassionati, la base su cui si baserà la futura Hyundai Casper è la già conosciuta piattaforma K1, in grado di ospitare sia veicoli a trazione elettrica che a combustione interna. Le sue dimensioni saranno compatte e dovrebbero assestarsi su una lunghezza di circa 3,7 metri e una larghezza di 1,7 metri.

Hyundai mini SUV
Il SUV Hyundai che promette successi globali (hyundai.news) – allaguida.it

La compattezza garantirà, quindi, un utilizzo adatto per un uso prettamente cittadino, in grado di svicolare facilmente nel traffico urbano. Seguendo quanto visto nel render, le forme dovrebbero essere morbide e smussate, con fari anteriori tondeggianti e posteriori orizzontali che seguano tutto il profilo B del crossover. L’atteggiamento da fuoristrada è confermato da una decisa altezza da terra e da fascioni laterali in plastica grezza, tipica dei SUV cittadini.

Tipica caratteristica delle auto asiatiche, lo spazio interno è abbondante rispetto alle dimensioni esterne compatte. Il cruscotto è dominato da schermi digitali sia dietro il volante sia al centro della plancia con un sistema di infotainment compatibile con Android Auto e Apple Carplay. Se cercassimo una competitor da affiancarle, la più similare poterebbe essere la Toyota Aygo X, pur non offrendo, almeno per il momento, una variante elettrica.

Per quanto riguarda il costo d’acquisto, non avrà nulla a che vedere ovviamente con il Range Rover, e dovrebbe inserirsi nella fascia prezzo tra i 15 e i 19 mila euro, sotto la soglia psicologica dei 20 mila euro. Non conosciamo il tipo di motore che adotterà ma probabilmente avrà una batteria di circa 50 kWh capace di garantire un’autonomia di circa 400 Km.

Impostazioni privacy