Il sabato sera non si uscirà più dall’auto: con i nuovi servizi integrati ci puoi passare l’intera serata

L’automobile è un mezzo molto importante per tutti noi, e lo diverrà sempre più. I nuovi servizi stupiscono.

L’automobile è un mezzo molto importante per tutti noi. La mobilità a quattro ruote ci può portare lontano e farci godere di viaggi obbligati, come per andare a lavoro o fare la spesa, o di svago quali viaggi in compagnia o il raggiungimento facoltativo di determinati luoghi che ci siamo prefissati di raggiungere.

porsche partnership con google
Auto (allaguida.it)

Insomma, la quattro ruote di fiducia ha una certa importanza per ogni cittadino. In futuro, probabilmente, tale importanza aumenterà a dismisura. Non solo con l’innovazione legata all’elettrico, ma anche con la connettività.

Le vetture diverranno sempre più intelligentie sofisticate. Dei veri e propri computer, capaci di spalleggiarci e forse addirittura sostituirci sotto certi aspetti. Già, ma quando accadrà? Forse prima di quanto si possa anche solo lontanamente immaginare.

Automobilismo, che cambiamento: è tutto vero

Porsche è intenzionata ad offrire ai proprietari delle sue automobili i servizi Google integrati, a partire dalla navigazione per arrivare ai comandi vocali e all’ecosistema di applicazioni compatibili. Tutto ciò dovrebbe accadere sui modelli futuri. Le vetture del noto marchio tedesco saranno lanciate a partire dal 2025 o 2026, quindi ci sarà ancora tempo per quello che si presenta come un grande cambiamento tecnologico. Questi mezzi a motore beneficeranno di tutti i servizi Google, grazie alla partnership solida fra Porsche e Google. Porsche ha affermato che le sue vetture beneficeranno di Google Maps, Google Assistant e Google Play Store, attraverso il quale potranno essere installate altre app disponibili per l’auto.

porsche partnership con google
Porsche, il cambiamento è notevole (allaguida.it – Ansa)

Il sistema operativo utilizzato sarà quello di Porsche Communication Management, che integrerà così i servizi di Google. Oliver Blume, CEO Porsche AG, ha affermato che Porsche accoglierà con favore un approccio aperto in qualità di partner di Google e al servizio di innovazioni importanti. La collaborazione consentirà all’azienda di integrare ecosistemi digitali rilevanti direttamente nei veicoli, utilizzando interfacce e piattaforme standardizzate. La società europea afferma che in futuro intende integrare ecosistemi rilevanti per il cliente di diversi fornitori, con questi che possano utilizzare interfacce e piattaforme standardizzate nel Porsche Communication Management.

Non si tratta di una novità, comunque. Renault, Ford e Volvo utilizzano già vari servizi Google per connettere le proprie automobili a vari servizi onlinde, dalla navigazione ai comandi vocali, utilizzando la tecnologia Google Automotive Services. Si tratta, però, sicuramente di una grande innovazione per quanto riguarda il futuro dell’automotive. Qualcosa che per ora non è ancora stato raggiunto, ma che presto potrebbe cambiare molte cose.

Impostazioni privacy