Incentivi auto, attiva la piattaforma per richiedere l'ecobonus

Il Governo ha reso attiva la piattaforma per il nuovo ecobonus: ecco come funziona e le nuove soglie

plug in di ricarica auto

Foto di Shutterstock | Blue Planet Studio

Da oggi, 2 novembre, è attiva la piattaforma per richiedere il nuovo ecobonus, rimodulato dal Dpcm dello scorso agosto che ha previsto un nuovo schema degli incentivi auto per la parte finale del 2022, dedicata soprattutto a chi ha un reddito basso, alla quale si aggiunge la novità legata al noleggio.

Dal 2 novembre, quindi, è infatti possibile prenotare sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it  i nuovi incentivi per l’acquisto di auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km (ibride plug-in o elettriche) che fanno quindi seguito agli incentivi dedicati a moto e scooter elettrici.

Ecco lo schema del nuovo Ecobonus

La principale novità del nuovo ecobonus rivisto riguarda principalmente i cittadini con un Isee inferiore a 30 mila euro che, per l’acquisto di veicoli di categoria M1, elettrici e ibridi plug-in, potranno beneficare per il 2022 di un incremento del 50% dei contributi finora previsti sulla base delle risorse già stanziate. In questo modo il bonus sale da 3.000 euro a 4.500 e, con la contestuale rottamazione di un mezzo ante Euro 5, da 5.000 a 7.500 euro, nel caso di auto con emissioni nella fascia 0-20 g/km CO2 e con prezzo pari o inferiore a 35.000 euro.

La presa di ricarica della BMW iX
La presa di ricarica della BMW iX – Foto credits BMW Press

Per le vetture nella fascia 21-60 g/km e con listini pari o inferiore a 45.000 euro, invece, l’incentivo statale sale da 2.000 a 3.000 euro e, con la rottamazione, da 4.000 e 6.000 euro. Inoltre, i nuovi ecobonus spetteranno anche alle società di noleggio, purché mantengano la proprietà dei veicoli almeno per 12 mesi: in questo modo potranno ottenere un massimo di 2.500 euro con rottamazione (1.500 euro senza rottamazione) per veicoli nella fascia 0-20 g/km e prezzi di sotto dei 35 mila euro e fino a 2.000 euro (1.000 euro senza rottamazione) per la fascia 21-60 g/km CO2 con listini sotto i 45.000 euro. 

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti