Gli incentivi per auto elettriche e ibride plug-in stanno per terminare

Se state pensando di acquistare un'auto elettrica o ibrida plug-in, non c'è più tempo da perdere, dal momento che i fondi si stanno esaurendo

auto elettriche

Foto Pixabay | Joenomias

Se state pensando di acquistare un’auto elettrica o ibrida plug-in, non c’è più tempo da perdere, dal momento che i fondi per gli incentivi si stanno esaurendo velocemente. Infatti, mentre si discute sull’ipotesi di reintrodurre a partire da gennaio 2021 gli incentivi per acquistare auto a basse emissioni, stanno per esaurirsi i 50 milioni di euro stanziati in agosto per incentivare l’acquisto di vetture con emissioni di anidride carbonica fino a 60g/km e a un prezzo di listino fino a 50 mila euro. L’ultima data utile per usufruire degli incentivi è il 31 dicembre e fa fede il contratto con obbligo di immatricolazione entro 180 giorni dalla richiesta del bonus.

Disponibili poco più di 4 milioni

Per quanto riguarda i fondi stanziati lo scorso agosto, nelle casse dello Stato sono rimasti poco più di quattro milioni di euro. Dal 16 agosto a oggi, gli incentivi sono stati consumati al ritmo di 2,7 milioni di euro a settimana. Con una media così elevata, si prevede che gli incentivi residui non saranno sufficienti a soddisfare la domanda di elettriche e ibride -plugin a basse emissioni da oggi al 31 dicembre.

Gli incentivi previsti nel 2021

Per il 2021 si ipotizzano diverse misure aggiuntive, tra cui una detrazione del 50% del prezzo di acquisto per le auto elettriche. Altrimenti è possibile che vengano finanziati nuovamente gli incentivi da 0 a 60 g/km di CO2, andando a comprendere anche le ibride plug-in. Intanto, l’unica certezza è il prolungarsi dell’eco-bonus introdotto nel 2019, che nel 2021 metterà a disposizione 70 milioni di euro e sarà diviso in due categorie: da 0 a 20 g/km di CO2 e da 21 a 760 g/km di CO2.

Come si calcolano gli incentivi

Il contributo emesso per ogni acquisto varia a seconda delle emissioni e della presenza di un mezzo da rottamare immatricolato da almeno 10 anni: per le vetture che consumano 20 g/km di CO2 si prevede un incentivo di 8 mila euro con rottamazione e 5 mila euro senza rottamazione; per le vetture con un consumo di 21-60 g/km di CO2, è previsto un incentivo di 4500 euro con rottamazione e 2500 euro senza rottamazione.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Potrebbe interessarti