Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali e analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Jeep Cherokee 2018, restyling: motori, caratteristiche e uscita

Jeep Cherokee 2018 introduce un restyling corposo: nuovo frontale, nuovi fari, interni con infotainment UConnect di quarta generazione

da Simone Babetto,

Jeep Cherokee 2018 restyling arriva al Salone di Detroit e si presenta in anteprima sul mercato americano che, per primo, accoglierà il debutto su strada. L'uscita sul mercato europeo è prevista nella seconda metà dell'anno e, in Italia, sarà Jeep Cherokee con motore 2.2 litri turbodiesel e cambio automatico 9 marce a rappresentare il modello di riferimento. Proprio nell'ambito delle motorizzazioni offerte, il rinnovato Jeep Cherokee 2018 (battezzato 2019 come consuetudine per i prodotti commercializzati in nord America relativamente alla loro presentazione ai Saloni) introduce il motore 2 litri turbo benzina da 270 cavalli e 400 Nm, con dispositivo start&stop. Va ad affiancare l'offerta del V6 3.2 litri Pentastar aspirato da 271 cavalli e il MultiAir 2.4 litri da 180 cavalli. La composizione dell'offerta in Italia del suv medio verrà dettagliata in prossimità del lancio.

Jeep Cherokee 2018: cosa cambia nel design

Detroit è servita per annunciare le novità di Jeep Cherokee, anzitutto di stile. Cambia completamente il frontale, i fari bi-led con luci diurne a led e fendinebbia pure, segue lo stile del marchio, i tratti dell'ultima Jeep Compass, abbandonando la soluzione controversa dei fari sdoppiati della Cherokee ante-restyling. Diversa la calandra, i gruppi ottici e il cofano motore, ora realizzato in alluminio e più leggero.

Interventi di ottimizzazione del peso hanno interessato anche il sistema di trazione quattro ruote motrici, on demand, Jeep Active Drive I, con l'unità del differenziale posteriore più leggera. Una seconda opzione, Jeep Active Drive II continua a essere proposta per un fuoristrada più specializzato, con rinvio della trasmissione sui due assi completo di due velocità, infine, a quest'ultima, può collegarsi il Jeep Active Drive Lock, ovvero, il bloccaggio del differenziale posteriore.

Passi avanti compiuti da Jeep anche sui sistemi di assistenza alla guida, collegati, nel caso del parcheggio autonomo in parallelo e perpendicolare, come nel dispositivo di mantenimento della corsia, al servosterzo elettrico. Non manca nemmeno il cruise control adattivo con funzione stop&go, tutti dispositivi che operano grazie alle rilevazioni effettuate dalla telecamera anteriore e dai sensori.

Ulteriori novità del restyling 2018 di nuova Jeep Cherokee si contano nell'adozione di un portellone motorizzato e apribile con gesture del piede sotto il paraurti, proseguendo con l'introduzione del tetto panoramico apribile e scomposto in due parti.

Jeep Cherokee 2018, UConnect evoluto

Gli interni di Jeep Cherokee restyling 2018 guadagnano nuove finiture - in cromo satinato accostato al nero lucido - spazi portaoggetti più ampi e lo UConnect di quarta generazione, infotainment che avrà due schermi tra i quali optare: 7 o 8,4 pollici di diagonale, il secondo anche in versione NAV, con navigatore e funzione Send&go, che permetterà di inviare via app la destinazione da raggiungere ancor prima di salire in auto. Entrambi i dispositivi UConnect si caratterizzano per lo schermo touch capacitivo e la funzione pinch to zoom. Debutta, invece, il controllo remoto del veicolo, via app sarà possibile aprile o chiudere le portiere così come avviare l'auto.

Collegato alla sicurezza, passiva in questo caso, è il tasto SOS posto sul padiglione, grazie al quale si potrà contattare una centrale di assistenza e ricevere immediatamente i soccorsi.

Di serie, Jeep Cherokee 2018 restyling offre 8 airbag.