Jeep, svolta green: dal 2023 in Europa solo ibride ed elettriche

Il brand ha deciso: dal 2023, in Europa, venderà solo veicoli elettrici 100% o ibridi per cercare di raggiungere a totalità dei modelli alla spina entro il 2030

Jeep svolta green, dal 2023 in Europa solo ibride ed elettriche

Jeep Wrangel 4xe - Foto credits Jeep media

Il mondo delle auto si fa sempre più verde ed ecologico: Jeep, infatti, ha annunciato l’intenzione di dire addio, entro la fine del 2023, alle vetture endotermiche con il marchio del gruppo Stellantis che venderà in Europa solo auto ibride o elettriche al 100%.

Dunque l’addio a questo tipo di auto in Francia, dove la casa americana ha definitivamente sospeso gli ordini per le vetture a benzina e diesel, presto la misura sarà estesa a tutta Europa definendo così in maniera piuttosto chiara la strategia Jeep.

Obiettivo 100% elettrico entro il 2030

Una mossa che lo stesso amministratore delegato Christian Meunier ha definito audace, ma in linea con gli obiettivi del marchio che si è impegnato a vendere il 100% di veicoli BEV in Europa entro il 2030. Dopo il lancio dell’ibrido plug- in Wrangler 4xe nel 2020, l’azienda ha registrato un aumento della domanda di veicoli elettrici, soprattutto in Europa, che ha spinto Jeep a questa decisione.

Alla fine del 2022, Jeep si concentrerà su PHEV e veicoli elettrici a batteria per il mercato europeo per intraprendere quindi quella che sembra ormai una strada tracciata non solo per il marchio del gruppo Stellantis, ma per la maggior parte delle case automobilistiche mondiali. L’azienda quindi, si prepara a voltare pagina entrando, di fatto, in una nuova era.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti