Koenigsegg Jesko Absolut: l'hypercar suprema che promette di toccare i 500 km/h

 Jesko_absolut_2020

Lo scorso anno avevamo apprezzato al Salone di Ginevra 2019 la nuovissima hypercar Koenigsegg Jesko, la quale ereditava le peculiarità stradali di Agera RS focalizzandosi su doti da circuito. La Koenigsegg Jesko prendeva il nome da Jesko von Koenigsegg, padre del CEO della casa automobilistica svedese, Christian von Koenigsegg.

Ma durante la presentazione della Jesko “standard”, Koenigsegg aveva espresso la volontà di realizzarne una versione speciale capace di sfiorare i 500km/h. Ed ecco quindi la versione monstre Koenigsegg Jesko Absolut.

Il V8 è quello della Koenigsegg Jesko

Il propulsore della Absolut è lo stesso della Jesko standard. Si tratta del V8 5.0 biturbo capace di erogare una potenza compresa tra 1300 e 1625 CV e da 1.000 a 1.500 Nm a seconda del tipo di carburante, visto che le massime prestazioni si ottengono optando per l’E85. Koenigsegg ha poi un ottimo rapporto con i cambi, e dopo aver sperimentato soluzioni continue a variatore e monomarcia, su questa hypercar la potenza verrà gestita da un’unità automatica a 9 rapporti capace di cambiare istantaneamente qualsiasi rapporto, che siano scalate o richiami e senza tener conto di quante marce vengano saltate.

L’assetto può contare sugli ammortizzatori Triplex (solo al posteriore per la Absolut), sull’impianto frenante carboceramico con dischi da 410 mm anteriori e 395 mm posteriori e su pneumatici 265/35 20″ e 325/30 21″. La Koenigsegg dichiara un peso a secco di 1.320 kg per la Jesko e di 1.290 kg per la Jesko Absolut. Koenigsegg, dal canto suo, non ha ancora comunicato un dato ufficiale relativo alla velocità massima della Jesko Absolut in quanto ci sono da terminare test e sviluppo, ma dalla casa sono sicuri che si tratterà della vettura più veloce di sempre. Per raggiungere questo obiettivo, la carrozzeria è stata modificata riducendo prese e sfoghi d’aria e due pinne stabilizzatrici in coda hanno sostituito l’alettone della Jesko con la coda che è stata in parte ridisegnata e allungata di 85 mm introducendo protezioni aerodinamiche per i cerchi.

Interni di prestigio

L’interno, invece, è rivestito con materiali di lusso: pelle, alcantara, fibra di carbonio, alluminio e vetro. I sedili azionati elettricamente della Jesko possono essere rifiniti in pelle o alcantara a scelta del cliente, con una varietà quasi infinita di opzioni di colore e contrasto. I sedili anatomici sportivi sono costruiti attorno a un guscio del sedile in fibra di carbonio, per una seduta estremamente leggera e confortevole. I comandi per la posizione del sedile e il riscaldamento sono disponibili tramite il touchscreen SmartCenter. I conducenti possono trovare la posizione di guida perfetta abbinando la posizione del sedile con il piantone dello sterzo e la pedaliera completamente regolabili.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!