La Fiat Punto del futuro? Crossover ed elettrica

Secondo le indiscrezioni, l'utilitaria verrà sostituita da una versione crossover-SUV, soddisfando le esigenze e i gusti degli automobilisti contemporanei

Fiat Punto del futuro

Rendering non ufficiali e ipotesi: queste sono le caratteristiche comuni di alcuni modelli Stellantis del futuro e tra questi c’è anche Fiat Punto, utilitaria diffusissima, vero e proprio punto di riferimento del segmento.

Venduta dal 1993 al 2018 e molto apprezzata in Italia, ora potrebbe vivere una seconda vita, riveduta e corretta. Infatti, l’idea del gruppo, come dichiarato dallo stesso AD Carlos Tavares, è quella di rilanciare alcuni modelli sia Fiat che Alfa Romeo, aggiornandoli e in alcuni casi evolvendoli, facendoli rientrare in nuovi segmenti: l’intenzione futura è quella di puntare principalmente su SUV e crossover, anche compatti ed elettrici.

Fiat Punto: ecco come potrebbe essere

La nuova Fiat Punto dovrebbe venire prodotta nello stabilimento di Tychy, in Polonia, e sostituire la 500L, destinata al ritiro. Sfrutterà la piattaforma CMP condivisa da altri modelli Stellantris, ovvero Opel Corsa e Peugeot 208. Per non creare una concorrenza diretta quest’ultime due auto, Punto verrà rivista in chiave SUV-crossover, più alta e strutturata come mostrano i rendering non ufficiali che circolano sul web, venendo incontro maggiormente alle richieste del mercato.

Punto Cross, secondo le indiscrezioni, sarà disponibile in versione sia full electric che benzina: nel primo caso, con batterie da 37 o 50 kWh e un’autonomia fino a 400 km, nel caso di motore tradizionale 1.2 PureTech, con potenza o 75 e 130 cavalli. La lunghezza dell’auto dovrebbe essere tra i 4.15 ed i 4.20 m e il prezzo essere tra i 20 mila e i 30 mila euro.

Potrebbe essere proposta anche una versione Abarth, sia con motore benzina che elettrico, con un prezzo che sale a 30-32 mila euro nel primo caso e a 35-36 mila nel secondo.

La produzione dovrebbe cominciare l’anno prossimo e arrivare nei concessionari nel 2023, ma ancora bisogna attendere l’ufficialità del progetto da parte di Stellantis.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.