La spider più piccola del mondo | Praticamente un’auto tascabile

Scopri la spider più piccola del mondo: un capolavoro di design che ridefinisce la mobilità. Un’auto tascabile che sorprenderà tutti!

Nel vasto universo delle quattro ruote, dove la grandezza e la potenza spesso dominano la scena, emerge una rivoluzione che sfida ogni convenzione: la spider più piccola del mondo. Immagina un veicolo così compatto da sembrare quasi irreale, un capolavoro di ingegneria che potrebbe quasi scivolare nella tua tasca.

Spider piccola
È la spider più piccola del mondo – allaguida.it

Mentre le auto giganti sfrecciano sulle autostrade, c’è una piccola meraviglia che sta rubando la scena e catturando l’immaginazione di tutti. Praticamente un’auto tascabile, questa spider è pronta a rivoluzionare il nostro concetto di mobilità e design. Ma cosa si nasconde dietro questa creazione sensazionale? Preparati a essere sorpreso come non mai.

Dietro le quinte della spider che sta ridefinendo le dimensioni dell’automobilismo

Nel mondo delle auto d’epoca, poche storie sono affascinanti quanto quella della Frisky Family Three Convertible. Questa microcar, prodotta tra il 1958 e il 1961, rappresenta un capitolo unico nella storia automobilistica, con radici che attraversano continenti e momenti storici cruciali.

Tutto ebbe inizio al Cairo, Egitto, negli anni ’50, quando il capitano Raymond Flower, un appassionato pilota automobilistico, sognava di creare un’auto accessibile per gli egiziani comuni. Tuttavia, la crisi di Suez del 1956 interruppe questo sogno, costringendo Flower a tornare in Inghilterra. Nonostante le avversità, non si arrese e, collaborando con Henry Meadows (Vehicles) Ltd., riuscì a dare vita alla sua visione, fondando la Frisky Cars.

Il primo prototipo, soprannominato “The Bug”, fu realizzato nel 1956. Con una carrozzeria in fibra di vetro e un motore da moto Villiers da 250cc, “The Bug” incarnava l’essenza delle microcar dell’epoca. Tuttavia, il design necessitava di una rivisitazione. Fu così che il talento di Giovanni Michelotti entrò in scena, creando un corpo più attraente per il telaio Frisky, che successivamente fu esposto con grande successo al Salone dell’auto di Ginevra del 1957.

Frisky Family Three Convertible
Lei è l’unico esemplare in vendita della Frisky Family Three Convertible (RM Sotheby’s – allaguida.it)

Nel 1959, la Frisky Family Three fece il suo debutto sul mercato. Questa coupé a tre ruote, oltre ad essere economica, poteva essere guidata da chiunque avesse una patente per moto. Ma la vera gemma era un esemplare trasformato in convertibile, rendendolo l’unico nel suo genere al mondo. Parliamo di un pezzo di storia automobilistica che continua a incantare gli appassionati di auto d’epoca.

La vettura – raffigurata nell’immagine in cima – è l’unico esemplare cabriolet di questo modello mai prodotto dalla Frisky. Caratterizzata da una livrea esterna in un delicato azzurro cielo e da interni in elegante nero, offre spazio per due passeggeri. Sotto il cofano, troviamo un motore Villiers a due tempi da 197cc. Questo esclusivo modello di Frisky verrà proposto all’asta da RM Sotheby’s a Monterey, in California, con una stima di vendita che oscilla tra i 30,000 e i 40,000 dollari.

La Frisky, con la sua esclusiva versione cabriolet, rappresenta un pezzo di storia dell’automobilismo. La combinazione di colori scelti, insieme al motore Villiers, la rende un’auto unica nel suo genere. La stima di prezzo riflette l’unicità e la rarità del veicolo. Sarà interessante vedere se l’auto raggiungerà o supererà le aspettative durante l’asta di RM Sotheby’s.

Impostazioni privacy