Lamborghini: 2021 anno top per le vendite, +25% nel primo trimestre

Dopo il difficile periodo della pandemia, il settore lusso si riprende alla grande, con una crescita importante di richieste e vendite

AL1 monopattino elettrico MT Distribution Lamborghini

Foto Pexels | Sundesh Chaudhary

Lamborghini ha superato brillantemente le difficoltà del Covid: se già nel 2020 le perdite rispetto all’anno precedente erano state solo dell’11%, registrando un fatturati di 1.61 miliardi, anche nel 2021 sta producendo e vendendo a pieno ritmo.

L’anno scorso ha venduto 7.430 veicoli, un quantitativo inferiore solo a quello del 2019, durante il quale a essere consegnati erano stati 8.205, un record per la casa. I numeri dell’anno scorso assumono poi ancora più significato non solo se conta le condizioni della pandemia, ma anche l’interruzione della produzione per oltre due mesi durante la primavera 2020.

Archiviato il momento peggiore del Covid, in tutto il mondo si torna ad acquistare a pieno ritmo nel settore lusso, auto ovviamente comprese. Nel primo trimestre del 2021 Lamborghini ha registrato +25% delle consegne e ad oggi, è già stata venduto l’equivalente di 10 mesi di capacità produttiva: segnale che la richiesta è altissima ed è destinata a salire. Questo si traduce in una crescita del 5,4% sempre nel primo trimestre dell’anno, che corrisponde a un fatturato di 509 milioni di euro.

Lamborghini non si ferma

I dati dimostrano come il settore lusso, sostanzialmente, non accusi mai il colpo della crisi economica o sanitaria, ma che sia un settore sempre vivace e dinamico.

Nonostante questo, Lamborghini però continua a perfezionarsi e a studiare nuove proposte, a partire dal modello elettrico. Infatti, ha investito 1.5 miliardi di euro per progettare il passaggio all’ibrido di tutta la gamma entro il 2024 e la produzione di un modello full electric altamente performante entro il 2030.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.